{{IMG_SX}}Fuji (Giappone), 30 settembre 2007 - "Ora ho bisogno di un miracolo, che Hamilton si ritiri nelle prossime gare". Oggi a Fuji, GP del Giappone, Fernando Alonso ha probabilmente detto addio al sogno del suo terzo titolo iridato. Lo spagnolo della McLaren, infatti, è stato protagonista di un incidente mentre il suo compagno di squadra Lewis Hamilton ha vinto la gara. Ora l'inglese, a due GP dalla fine, ha 12 punti di vantaggio in classifica.

 

"Sono triste dopo questo ritiro- ha detto Alonso- Il mio Mondiale ora e' molto, molto difficile. Mi serve un miracolo, un ritiro di Hamilton per essere ancora in lotta. A due gare dalla fine bisogna essere realisti: recuperare sei punti a gara e' difficile. Dovrei vincere e sperare che Hamilton finisca sempre quinto o sesto. E' molto complicato, servirebbe un suo ritiro quando quest'anno non ne ha avuto neanche uno".

 

Alonso ci teneva a vincere questo titolo, non solo per quello che rappresenterebbe per il suo palmares, ma anche per la situazione difficile che sta vivendo nel team. "Dobbiamo cercare di fare il massimo per vincere le ultime due gare- ha aggiunto Alonso- forse avremo meno pressione perche' posso solo correre e aspettare un miracolo. Per cui potro' guidare piu' rilassato ora. Chissa', forse nella prossima gara torna tutta la fortuna a me e tutta la sfortuna a lui. Senza un suo ritiro e' impossibile".

 

Alonso parla poi dell'incidente che lo ha costretto al ritiro: "Avevo molto graining nelle gomme anteriori. Avevo imbarcato 90-100 chili di benzina dopo il pit-stop e le gomme si sono rovinate. Avevo molto aquaplaning durante la corsa, la pista era allagata. Poi dopo il contatto con Vettel l'aerodinamica della monoposto si e' rovinata ed era difficile controllare l'auto. Ho fatto un lieve errore e sono finito fuori. E' stata una gara difficile, in condizioni climatiche pessime".