{{IMG_SX}}Roma, 22 aprile 2007 - Sorpresa dalla eccezionale calura che in questi giorni assedia la Capitale, non ha trovato di meglio che togliersi i vestiti e immergersi nella Fontana di Trevi, nota in tutto il mondo per un altro bagno, in quel caso notturno: quello di Anita Ekberg nella «Dolce vita» di Federico Fellini. Protagonista del curioso episodio una ragazza milanese di nemmeno 30 anni, in vacanza a Roma, che, alle 15.30, con il sole a picco, si è denudata davanti ai tantissimi turisti che affollavano la piazza e si è immersa nella settecentesca fontana progettata da Nicolò Salvi, uno dei monumenti più visitati di Roma.


Lo 'spettacolo', immortalato da videofonini e macchine fotografiche, è durato solo pochi minuti. Dopo una telefonata al 112, infatti, sul posto è arrivata una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri, che ha trovato la giovane, sdraiata, intenta ad asciugarsi al sole 'come mamma l'ha fattà. La turista milanese è stata fatta rivestire e accompagnata in caserma. Ai militari che chiedevano una spiegazione al suo gesto, si è limitata a rispondere: «Avevo caldo».