Si svolgerà sabato 31 ottobre e domenica 1° novembre lungo le rive del porticciolo dell'isola toscana e sarà, come di consueto, la festa di commiato con la stagione turistica, sì perché Capraia da 14 anni dà l'addio all'estate con questo appuntamento che gli isolani considerano la “più grande sagra del totano del mondo”.

La festa, organizzata dalla Proloco dell'isola di Capraia con il contributo del Parco nazionale Arcipelago Toscano, inizia sabato 31 con le iscrizioni alla gara di pesca che prevede due categorie: mare (dalla barca) e terra (lungo la banchina del traghetto col sorteggio dei posti). La pesca in mare è divisa, a sua volta, in due sottocategorie con premi e classifiche separate: barche a vela e barche a motore.

I tavoli delle iscrizioni apriranno alle 14.30 presso il molo del traghetto. Due ore dopo, alle 16.30, verrà dato il segnale di partenza alle barche e ai pescatori da terra. Al termine della prova, alle 19.30 verrà eseguita la pesatura pubblica dei totani pescati presso la Salata.

Un'immagine della sagraE chi non ha pescato neppure un totano? Nessun problema. Gli organizzatori hanno pensato anche a questo. Chi è rimasto col carniere vuoto, potrà consegnare un disegno e partecipare così al concorso “Disegna il totano”.

Domenica: giornata delle premiazioni e della buona tavola. Alle 12.30 saliranno sul podio i vincitori delle gare di pesca e del concorso “Disegna il totano” mentre gli chef dei ristoranti dell'isola si scateneranno nella preparazione di succulenti piatti a base di totano. Interessante sapere comunque, che chi sarà sull'isola già dal giorno precedente, anche sabato potrà gustare le specialità dei ristoranti locali visitando gli stand allestiti lungo la banchina. Durante la sagra girerà anche “la ruota del totano” con ricchi premi per i presenti.

Paola PellegriniPaola Pellegrini “Lexrock”, (nella foto a sinistra), giovane artista esplosiva con la sua Capraia nel cuore, regalerà emozioni forti con esibizioni musicali dal vivo. La Pellegrini, avvocato penalista del Foro di Firenze come professione, è infatti anche un'ottima chitarrista e cantante, oltre che scrittrice.

Paola Pellegrini si esibisce a Capraia, perché proprio qui ha recentemente registrato il suo primo disco per l'etichetta Qua' rock Records: "Dreams come true". Il tema trattato nel disco è l'amore: non l'amore sdolcinato e banale, ma quello passionale, delle grandi emozioni. Tradotto in musica a volte con rabbia, a volte con poesia, a volte con divertimento, ma sempre ad alta tensione. Il messaggio di fondo dell'album resta comunque la speranza: i sogni si possono realizzare, compreso il sogno di un amore vero, andando sempre avanti e continuando a crederci (www.lexrock.it).

La location prescelta per la realizzazione del video è stata l'isola di Capraia perché quest'isola rappresenta per Paola la bellezza assoluta. Una perla dell'Arcipelago Toscano, dove il blu del mare e la natura incontaminata possono fare da cornice al rock vivace e coinvolgente della canzone. Il video, che ha visto anche la partecipazione del pittore capraiese Paolo Vasuino, è stato diretto dal regista Mirko Petrini.

16/10/2010