Italia News
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
GUERRE STELLARI

Ballmer: "Per Yahoo offerta generosa
E a loro conviene accettare"

Il Ceo di Microsoft  ribadisce che l'offerta "non alzeremo l'offerta" a e che "il tempo è denaro". Dal canto suo, l'ad di Yahoo Jerry Yang evidenzia che 'La nostra strategia e i nostri investimenti cominciano a pagare"
Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

San Donato Milanese (Milano), 23 aprile 2008 - L'offerta presentata da Microsoft per Yahoo è generosa e ora tocca agli azionisti decidere se accettare o meno. E' quanto dichiarato dal Ceo di Microsoft, Steve Ballmer, durante la presentazione della strategia consumer della società a San Donato Milanese.


"Su Yahoo non ho niente di nuovo da dire, abbiamo fatto un'offerta generosa, ora tocca agli azionisti decidere", ha dichiarato Ballmer aggiungendo, in riferimento alla scadenza dell'offerta alla fine di questa settimana, che il "tempo è denaro". In generale l'acquisizione di Yahoo rappresenta per Microsoft "un'accelerazione della strategia di crescita orientata al consumer e non un cambiamento", ha concluso Ballmer.

 

Le parole di Ballmer giungono come replica a quanto affermato stanotte dall'ad di Yahoo, Jerry Yang, nel corso della 'conference call' con gli analisti: «i risultati trimestrali evidenziano il fatto che la nostra strategia e gli investimenti stanno iniziando a pagare - il nostro cda e management sono impegnati a scegliere il sentiero che massimizzi il valore degli azionisti e non perseguiremo alcuna transazione che non riconosca il valore pieno di questa compagnia».
Le precisazioni di Yang sono giunte poche ore dopo la pubblicazione della trimestrale del motore di ricerca californiano che ha mostrato un incremento delle vendite del 9% a 1,82 miliardi di dollari rispetto al primo trimesre 2007.

 

Alcuni analisti ritengono che Microsoft potrebbe alla fine assumere un atteggiamento più conciliante: «continuo a credere che Microsoft addolcirà la sua offerta al fine di perseguire un accordo amichevole», ha detto al Wsj Youssef Squali di Jefferies & Co. In base al valore del titolo Microsoft alla chiusura di ieri al Nasdaq di 30,27 dollari, l'offerta per Yahoo è valutata 43 miliardi di dollari pari a 29,89 dollari per azione. Alcuni azionisti della compagnia di Sunnyvale avevano indicato nei giorni scorsi di volere un'offerta vicina ai 35 dollari per azione.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web

LA FOTO DEL GIORNO

Virtual Wall

Virtual Wall

Ecco il muro virtuale progettato dall'ingegnere Hanyoung Lee. Il Virtual Wall crea una barriera laser di plasma che permette di visualizza meglio i pedoni che stanno attraversando la strada al semaforo. Il laser non ha il potere di fermare un'auto in corsa ma rende più visibili i passanti