Udine, 19 marzo 2017 - Nel primo dei due postici della 29a giornata, il Palermo cade sotto i colpi dell'Udinese e getta via l’ennesima chance di accorciare sull’Empoli e di rientrare in corsa per la salvezza. Sallai, per i rosanero, apre le danze mentre Thereau, sul finire di prima frazione, rimette in parità le sorti del match. Successivamente, nel secondo tempo, i friulani ribaltano il match grazie alle reti di Zapata, De Paul e Jankto. Da segnalare che i siciliani restano in 10 per l’espulsione di Diamanti per una gomitata ai danni di De Paul. Seconda vittoria consecutiva per gli uomini di Del Neri che, grazie a questo successo, toccano quota 36. Ennesima occasione sprecata, invece, per il Palermo. I rosanero restano sempre a -7 dalla salvezza.

La Cronaca. Sallai chiama, Therau risponde. Il Palermo parte subito forte e dopo nemmeno un minuto sfiora il vantaggio con Nestorovski: la sua conclusione, deviata con un braccio da Samir, termina alta sopra la traversa. Al 5’ arriva la risposta dei padroni di casa con lo stesso difensore brasiliano, il suo tiro viene respinto da Posavec in calcio d’angolo. Passano 7’ e i rosanero passano in vantaggio: Sallai, con un preciso tocco di punta, realizza il suo primo gol in Serie A sfruttando l’ottimo assist di Aleesami. La reazione dell’Udinese non si fa attendere: prima ci prova Angella di testa, ma il pallone si spegne sul fondo; più pericoloso, invece, è Duvan Zapata, il suo colpo di testa, però, viene deviato in calcio d’angolo, con un grande intervento, dal numero 1 della formazione ospite. Scampato il pericolo, gli uomini di Lopez sfiorano il raddoppio con Morganella, ma la sua bordata termina di un niente sul fondo. Quasi a sorpresa l’Udinese, al 42’, riesce a pervenire al pareggio con la splendida conclusione dalla distanza di Cyril Therau; nulla può l’incolpevole Posavec.

Nella ripresa l’Udinese ribalta il risultato grazie alle reti di Zapata, De Paul e Jankto. Al 56’ i friulani sfiorano il raddoppio con Badu, ma il suo colpo di testa termina di poco al lato. Passano tre minuti e i bianconeri, grazie all’ottavo centro stagionale di Zapata, trovano il 2-1. Da segnalare la clamorosa dormita della difesa rosanero. Altri 10’ e gli uomini di Del Neri si portano sul 3-1 con la seconda rete stagionale di De Paul: il numero 10 bianconero è lesto a spedire la sfera in fondo al sacco dopo il primo intervento di Posavec sulla sua precedente conclusione. Al 70’ il Palermo cerca di rientrare in partita, ma Scuffet è miracoloso sulla punizione di Diamanti. Dopo pochi minuti lo stesso numero 23 rosanero si fa espellere per una gomitata ai danni di De Paul. Trascorrono altri sei minuti (80’) e i padroni di casa calano il poker con Jankto che, in tap-in, buca nuovamente il povero Posavec. Con questa vittoria l’Udinese tocca quota 36; i rosanero, invece, gettano alle ortiche l’ennesima chance di accorciare sull’Empoli (battuto dal Napoli per 3-2) e restano fermi al terzultimo posto in classifica.


Tabellino Udinese-Palermo 4-1 12’ Sallai (P), 42’ Thereau (U), 59’ Zapata (U), 67’ De Paul (U), 80’ Jankto (U)

Udinese (4-3-3): Scuffet; Widmer, Danilo, Angella, Samir (73’ Heurtaux); Badu, Hallfredsson, Jankto (85’ Kums); De Paul, Zapata, Thereau (58’ Perica). Allenatore: Luigi Del Neri

Palermo (3-4-1-2): Posavec; Cionek (65’ Balogh), Gonzalez, Goldaniga; Morganella, Gazzi, Chochev, Aleesami (64’ Pezzella); Diamanti, Sallai; Nestorovski (81’ Jajalo). Allenatore: Diego Lopez

Ammoniti: Thereau, Hallfredsson, Danilo (U); Gazzi, Morganella (P)

Espulsi: Diamanti (P) per una gomitata nei confronti di De Paul

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

di ROBERTO FRANCESCO MAFFIA