Spielberg, 13 agosto 2017 - Tensione e duelli nella Motogp 2017. Un euforico Andrea Dovizioso ha commentato, dopo la vittoria nel Gran Premio di Austria, il gesto verso Marc Marquez all'ultimo giro. "E' stato istintivo, sapevo che ci avrebbe provato ma non c'era spazio", ha detto il pilota della Ducati. "Non ci potevo credere, ma sono stato attento al rumore del suo motore e ho capito che si sarebbe buttato dentro. Io non potevo staccare forte e l'unica cosa era stare dritto e uscire forte. Mi ha fatto rabbia perchè ci ha provato dove non c'era spazio", ha aggiunto il pilota italiano. 

Marquez accetta la sconfitta: "Ero al limite, ho spinto tantissimo - ha detto -  Ieri mi sentivo molto meglio, oggi faceva più caldo e ho cercato di gestire al meglio la gomma posteriore ma negli ultimi giri ho faticato tantissimo". Nel fare un analisi finale della gara, Dovizioso ha affermato: "Oggi ci ho provato in tutti i modi, di reagire a tutte le situazioni. E' stata durissima perchè Marc è davvero in forma. Io ero calmo, sapevo i suoi punti negativi che erano diversi dai miei e li ho sfruttati al meglio. Alla fine ha pagato tutto il lavoro strepitoso del team. La differenza l'abbiamo fatta analizzando le gomme, capendo che in qualifica dovevamo usare la media e in gara la morbida". Per quello che riguarda la lotta per il Mondiale il pilota della Ducati ha dichiarato: "Bisogna essere sul pezzo sempre. Arrivo fiducioso anche a Silverstone, lo scorso anno è stato devastante a livello fisico ed è tutto ancora da scrivere". E con la vittoria di oggi - il suo terzo successo stagionale - Dovizioso, sul pezzo, sembra esserlo davvero. 

WAGSMOTOGP_22182980_161308