Milano, 19 aprile 2017 - L'Inter è una squadra che continua a produrre tanto in attacco, segnando un numero molto alto di reti, ma non riesce a blindare i risultati con prestazioni difensive all'altezza. Partono dunque dalla retroguardia le difficoltà nerazzurre, sono i dati a testimoniarlo.

2 GOL DI MEDIA A PARTITA - Le ultime sette partite sembrano essere lo spartiacque della crisi. Se prima la difesa nerazzurra aveva mostrato evidenti progressi subendo appena 3 reti in 10 partite, nelle ultime 7 di campionato il dato è diventato allarmante. Sono 13 gol subiti, una media superiore ai 2 gol a partita. E' questo il vero problema della squadra di Pioli, perché dall'altra parte del campo sono stati ben 19 i gol fatti. E' evidente come la difesa non sia riuscita a concretizzare in punti fatti la produzione offensiva della squadra, nonostante l'arretramento di Gary Medel. In realtà, pur alternando i centrali i problemi sono rimasti, mentre più stabilità sembra esserci sulle fasce con D'Ambrosio e Ansaldi. Ecco perché la prima vera priorità sul mercato è l'acquisto di un centrale forte.

TRE NOMI SUL TACCUINO - Sono tre al momento i nomi più caldi per l'estate. Con la permanenza di Stefano Pioli il favorito potrebbe essere Stefan De Vrji della Lazio, difensore che il tecnico ha già avuto alla Lazio. Siccome anche la posizione di Pioli è in bilico, prendono quota altri obiettivi, con predominanza sul mercato italiano o comunque per difensori che già conoscono la Serie A. Il nome bollente è quello di Manolas, che quasi certamente la Roma cederà per fare cassa in estate. L'Inter potrebbe buttarsi a capofitto sul greco, convincendolo con una proposta contrattuale importante. Nel mirino potrebbe esserci anche Koulibaly del Napoli, ma trattare con De Laurentiis è sempre complicato. L'ultimo nome è quello di Marquinhos del Psg, in questo caso i costi sarebbero elevati. Ma le strategie dipenderanno anche dalle cessioni, fino a un mese fa l'inamovibile sembrava Miranda con Murillo destinato alla cessione, ma le recenti prestazioni del brasiliano porteranno ad una serie riflessione ad Appiano Gentile. Se ci saranno due cessioni di conseguenza gli acquisti dovranno essere almeno altrettanti.