EPILOGO: L’australiano Cameron Smith si è imposto con 270 (68 67 67 68, -18) colpi nell’Australian PGA Championship, torneo organizzato in combinata tra European Tour e PGA Tour of Australasia, disputato sul percorso del RACV Royal Pines Resort (par 72), a Benowa nel Queensland in Australia, senza la partecipazione di giocatori italiani.

Il 24enne di Brisbane ha superato con un par alla seconda buca di spareggio il connazionale Jordan Zunic (270 – 66 69 64 71), al quale aveva concesso le buche supplementari con un bogey sull’ultima buca. È il secondo successo stagionale e in carriera per Smith, che a maggio aveva colto la vittoria sul PGA Tour (Zurich Classic), anche in questo caso dopo playoff.

Dietro ai due protagonisti altri tre australiani: Adam Bland, terzo con 271 (-17), David Bransdon e Marc Leishman, quarti con 274 (-14). Al sesto posto con 276 (-12) lo statunitense Harold Varner III, che difendeva il titolo, e solo al 24° con 282 (-6) lo spagnolo Sergio Garcia (nella foto), che ha ceduto nel giro finale con un 74 (+2). A Cameron Smith è andato un assegno di 159.033 euro su un montepremi di montepremi è di 965.000 euro.

TERZO GIRO: Lo spagnolo Sergio Garcia, settimo con 208 (67 71 70, -8) colpi, ha recuperato tre posizioni, ma molto probabilmente non sarà in corsa per il titolo nel giro finale dell’Australian PGA Championship, torneo organizzato in combinata tra European Toure PGA Tour of Australasia, che si sta disputando sul percorso del RACV Royal Pines Resort (par 72), a Benowa nel Queensland in Australia, senza la partecipazione di giocatori italiani.

Per il successo sarà una questione esclusiva tra giocatori di casa, ma i candidati sembrano ridotti a tre; sono Jordan Zunic, leader con 199 (66 69 64, -17), Cameron Smith, secondo con 202 (-14), e Adam Bland, terzo con 203 (-13). Così come Garcia, anche se hanno un distacco inferiore appaiono, infatti, troppo lontani David Brandson e Marc Leishman, quarti con 206 (-10), e Greg Chalmers, sesto con 207 (-9). Nessuna possibilità per lo statunitense Harold Varner III, 10° con 210 (-6), di difendere il titolo conquistato lo scorso anno. 

SECONDO GIRO: Lo spagnolo Sergio Garcia è sceso dal terzo al decimo posto con 138 (67 71, -6) colpi e lo statunitense Harold Varner III, campione uscente, è salito dal 41° al settimo con 137 (71 66, -7) nell’Australian PGA Championship, torneo organizzato in combinata tra European Tour e PGA Tour of Australasia, che si sta disputando sul percorso del RACV Royal Pines Resort (par 72), a Benowa nel Queensland in Australia, senza la partecipazione di giocatori italiani.

Tra i primi tredici classificati vi sono dieci concorrenti australiani. Guidano la graduatoria con 132 (-12) Adam Bland (66 66) e Marc Leishman (67 65), seguiti dai connazionali Greg Chalmers, terzo con 134 (-10), Rhein Gibson, Cameron Smith e Jordan Zunic, quarti con 135 (-9). E’ uscito inattesamente al taglio, caduto a 143 (-1), l’australiano Adam Scott, 92° con 145 (+1), uno dei due grandi favoriti insieme a Garcia.

PRIMO GIRO: Australiani al proscenio, e non poteva essere altrimenti visto che sono in grande maggioranza, nell’Australian PGA Championship, torneo organizzato in combinata tra European Tour e PGA Tour of Australasia, che si sta disputando sul percorso del RACV Royal Pines Resort (par 72), a Benowa nel Queensland in Australia, senza la partecipazione di giocatori italiani.

Sono in vetta con 66 (-6) colpi Jordan Zunic e Adam Bland, in un contesto di tredici australiani nei primi 14 posti. Il solo a inserirsi tra costoro è stato lo spagnolo Sergio Garcia, uno dei due grandi favoriti insieme ad Adam Scott: l’iberico è terzo con 67 (-5) alla pari con Marc Leishman, Peter Senior, Daniel Nisbet e Michael Wright.

I tifosi di casa si attendevano sicuramente di più da Adam Scott, 41° con 71 (-1) alla pari con Wade Ormsby, vincitore domenica scorsa dell’Hong Kong Open, e con lo statunitense Harold Varner III, che difende il titolo.