Formula1

Niente da fare per Sebastian Vettel al Gp del Giappone 2017, vinto da Lewis Hamilton su Mercedes. Il tedesco della Ferrari è stato costretto al rientro ai box dopo i primi giri a causa di problemi tecnici che gli hanno fatto perdere potenza al motore già nel giro di formazione. "Box Sebastian, box. We retire the car", gli ha comunicato via radio il team della rossa. La monoposto è stata portata dentro il box, ma il pilota non è sceso subito dalla vettura sperandodi poter tornare in pista. Alla fine, però, si è dovuto arrendere. "Il problema l'abbiamo identificato, è una candela di accensione che si è rotta con una bobina", ha spiegato poi Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, ai microfoni di Sky. "Con Vettel ci conosciamo bene e l'abbraccio vuole dire 'non molliamo'. Al di là dei componenti che ci hanno lasciato a piedi ultimamente - ha aggiunto - la macchina è buona. Andiamo avanti, la squadra è giovane e andiamo avanti". 

"Non era la nostra giornata. Abbiamo avuto un piccolo problema che ne ha creato uno più grande. Mi ero accorto di avere scarsa potenza già in formazione, forse un problema di accensione. Abbiano cercato di resettare per stare lì, ma non si poteva fare nulla", ha commentato invece lo stesso Vettel. "Il Mondiale? Non serve un genio in matematica per capire che è dura. Sono state settimane stancanti, ora dobbiamo tornare a casa a riposarci. Abbiamo un pacchetto per far bene nelle ultime quattro gare".

Sport Tech Benessere Moda Magazine