Firenze, 18 marzo 2017. I viola a Crotone ottengono una vittoria preziosa e sofferta. I calabresi hanno dato filo da torcere per 90 minuti, Falcinelli ha mancato più volte il goal del vantaggio. La Fiorentina esce dallo Scida con tre punti importanti in ottica Europa League.


FORMAZIONE. Sousa mette in campo i suoi uomini, contro la penultima della classe, per provare a giocarsi le ultime chance per accedere all’Europa League. I viola giocano senza Bernardeschi per un problema alla caviglia. A difendere i pali della viola c’è Tatarusanu, in difesa il tridente Sanchez, Gonzalo, Astori. Il mister affida le chiavi del centrocampo a Chiesa, Badelj, Vecino, Tello. In avanti Borja Valero e Ilicic danno supporto a Kalinic unica punta.

PRIMO TEMPO. FALCINELLI DIVORA TRE MATCH POINT. I viola partono subito forte con la voglia di portare a casa i tre punti. Al secondo minuto Ilicic innesca Tello sul filo del fuorigioco, lo spagnolo, a tu per tu con Cordaz, manda la palla di poco alto sopra la traversa. Il Crotone non si lascia intimidire e Falcinelli in tre occasioni rischia seriamente di mandare la sua squadra in vantaggio. Al 10’ minuto l’attaccante si fa murare da una scivolata di Gonzalo un tiro centrale, al 16esimo Falcinelli con un colpo di testa manda la palla alta sopra la traversa e dopo soli tre minuti sempre il numero 11 chiude troppo il diagonale e la palla va fuori. La Fiorentina si riorganizza e il duo Ilicic - Kalinic chiama Cordaz a difendere il pareggio. Al 40’ il portiere del Crotone è protagonista di un doppio salvataggio miracoloso su un doppio tiro di Kalinic oggi in ottima forma. La Fiorentina, superato il primo quarto d’ora, ha dimostrato grande vitalità ma ha evidenziato anche qualche lacuna in fase realizzativa.

SECONDO TEMPO. LA VIOLA SI SALVA AL NOVANTESIMO, KALINIC SEGNA IL GOAL DELLA VITTORIA. Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo tempo. Falcinelli al quinto minuto fallisce l’ennesima occasione goal mandando la palla a lato da buona posizione. La fortuna proprio non vuole sorridere all’attaccante in prestito dal Sassuolo che al 16esimo centra in pieno un palo dopo un tiro al volo. Al 28esimo è la Fiorentina che sfiora il vantaggio, Cordaz in giornata di grazia nega a Kalinic il goal del vantaggio, anche la rovesciata sulla ribattuta finisce fuori. I viola riescono finalmente a sbloccare il risultato solo al novantesimo. Saponara si rende protagonista di un'azione perfetta, parte da centrocampo, si libera di un avversario e offre a Kalinic una palla filtrante che chiede solo di essere infilata in porta. Il croato con un pallonetto mette a segno il goal vittoria. A pochi secondi dalla fine anche Saponara va vicino al goal ma la palla finisce sul fondo

MARIA SCOPECE