San Pietroburgo, 17 giugno 2017  - La Russia parte bene nella Confederations Cup che ospita battendo, con un gol per tempo, la Nuova Zelanda. Un risultato bugiardo, viste le occasioni costruite sotto gli occhi attenti di Vladimir Putin.

La partita inaugurale, giocata a San Pietroburgo, era infatti seguita in tribuna dal presidente russo, insieme al presidente Fifa, Gianni Infantino, e a Pelè.

Alla fine è solo 2-0, con il portiere neozelandese Stefan Marinovic, migliore in campo, lui che milita nella quarta serie tedesca. Un dominio quello russo che viene premiato però solo con un autogol. Al 31' Glushakov scavalca con un pallonetto Marinovic. La palla batte nell'interno del palo, forse sarebbe comunque destinata ad entrare, ma in scivolata arriva Boxall e l'ultimo tocco è suo. 

Al 24' della ripresa Marinovic non può nulla sul due a zero. Cross dalla destra di Samedov, Boxall, sempre lui, 'buca' il rinvio e Smolov appoggia in rete da due passi. Mercoledì c'è il Portogallo campione d'Europa, e con Cristiano Ronaldo in campo non sarà così semplice.

GIRONE A 

1^ GIORNATA 
Russia - Nuova Zelanda 2-0 
Portogallo - Messico 18/6, Kazan, ore 17  
CLASSIFICA: Russia 3 punti; Messico, Nuova Zelanda, Portogallo 0.