Roma, 20 agosto 2017 - Partenza col botto per la Serie A 2017-18. Dopo le partite di ieri, questa prima domenica di campionato si è aperta con Atalanta-Roma, finita 0-1 (gol di Kolarov). Nei match serali spiccano i tre a zero dell'Inter in casa contro la Fiorentina (doppietta di Icardi, poi Perisic), e il successo in trasferta, sempre con tre gol, del Milan a Crotone (Kessie, Cutrone e Suso). Il Bologna pareggia 1-1 col Torino. Mantre il Chievo espugna Udine 1-2. L'esordiente Benevento spaventa la Sampdoria a Genova, ci pensa Quagliarella a ridare i tre punti ai blucerchiati. Chiudono la prima giornata del calendario di Serie A 2017-18 i risultati di zero a zero del Sassuolo col Genoa e quello della Lazio in casa contro la matricola Spal. 

Qui la classifica aggiornata

IERI - Tre gol per dimenticare la Supercoppa: la Juve supera 3-0 il Cagliari nella partita che dà il via ufficialmente al campionato e prova a mettersi alle spalle la delusione per la sconfitta contro la Lazio nella finale dell'Olimpico. Le reti di Mandzukic, Dybala e Higuain consentono ai bianconeri di iniziare nel migliore dei modi la loro rincorsa al settimo scudetto consecutivo che li farebbe entrare ancora di più nella leggenda. Una bella vittoria anche per il Napoli di Maurizio Sarri, che batte fuori casa 3-1 l'Hellas Verona nel secondo anticipo della prima giornata di Serie A. Decisive le reti di Souprayen (autogol), Milik e Ghoulam, mentre per gli scaligeri il gol è stato segnato da Pazzini su rigore. Anche il Var parte bene, con il primo rigore concesso con l'aiuto delle immagini tv. 

Calendario Serie A, tutte le giornate e i big match

JUVE_OBJ_FOTO_5_24793851

Diretta Serie A: marcatori, assist e azioni principali

Atalanta-Roma, 0-1, rivivi la diretta 

Passa a Bergamo la nuova Roma di Eusebio Di Francesco che si aggiudica i tre punti in palio in questa prima giornata grazie a una punizione impeccabile del neo acquisto Kolarov. L'Atalanta ci prova fino all'ultimo. Sfortunata nel finale, quando un tiro di Ilicic è respinto dal palo. 

Bologna-Torino 1-1, rivivi la diretta

Con il commissario tecnico della Nazionale Giampiero Ventura in tribuna, Bologna e Torino non sono andati oltre 1-1,  dopo un incontro non entusiasmante dal punto di vista tecnico, ma giocato con l'impegno e la volontà di vincere. Padroni di casa in vantaggio con un gran gol di Di Francesco, pareggiato poco dopo da Ljajic.

Crotone-Milan 0-3, rivivi la diretta 

Il nuovo Milan sbanca Crotone, formazione al debutto in Serie A, con Kessié, Cutrone e Suso gol. Dopo 4' Ceccherini si fa espellere (decisione via Var), e l'ex Atalanta apre le danze su rigore, poi arrivano le reti del baby bomber, che piace tanto proprio ai calabresi, e del folletto spagnolo. 

Inter-Fiorentina 3-0, rivivi la diretta

Mauro Icardi conquista subito San Siro, e l'argentino ci mette 15' nel corso dei quali segna la prima doppietta del campionato dell'Inter. Asfaltata, il terzo gol è di Perisic, la Fiorentina di Stefano Pioli, acclamato da San Siro come 'l'unico vero interista della passata stagione', si legge sullo striscione esposto dalla Nord.

Lazio-Spal 0-0, rivivi la diretta

Pareggio a sorpresa tra Lazio e Spal nella prima giornata di campionato. Allo stadio Olimpico, sette giorni dopo il trionfo in Supercoppa italiana, la squadra di Simone Inzaghi non va oltre lo 0-0 contro gli emiliani neo promossi in Serie A.

Sampdoria-Benevento 2-1, rivivi la diretta

Applausi per un Benevento che perde, ma spaventa la più blasonata Samp. A Marassi, nel corso di una gara ben giocata dagli ospiti, i padroni di casa si sono trovati spesso in affanno. Ci pensa il solito Quagliarella a salvare il match, messosi in salita con la rete Ciciretti per gli ospiti. Alla fine il bomber di Castellammare porta a casa i tre punti con una doppietta.

Sassuolo-Genoa 0-0, rivivi la diretta

Reti inviolate e poche emozioni allo Stadio Città del Tricolore di Reggio Emilia dove il Sassuolo ha ospitato il Genoa.

Udinese-Chievo 1-2, rivivi la diretta

A Udine un Chievo più in salute sbanca il campo friulano. I veneti hanno creato più gioco, anche se l'Udinese è caduta in piedi, ha dato l'anima per non capitolare. Ma alcuni suoi elementi sono ancora lontani da una buona condizione generale, mentre l'undici di Maran è parso brillante in tutti o quasi i suoi uomini. 

 

WAGS_24784263_141552