Roma, 19 giugno 2017 - Arrivano buone notizie per la Roma dalla Polonia. Ieri sera l'Italia Under 21 ha vinto la prima gara dell’Europeo con un secco 2 a 0 contor la la Danimarca. La prima rete è stata messa a segno al 53esimo da Lorenzo Pellegrino che ha battuto il portiere danese con una splendida rovesciata. Il centrocampista di scuola giallorossa da due stagioni al Sassuolo sta per tornare nella Capitale. Secondo quanto anticipato da Sky Sport la Roma ha già pagato la cosiddetta "recompra" al club emiliano sborsando ben 10 milioni di euro. "È una bella emozione essere ambito sul mercato, non me lo sarei aspettato ad inizio anno" - ha detto Pellegrini al termine del match con gli azzurri - "Vivo partita per partita, le attenzioni derivano da quello che faccio in campo". La Roma non vuole perdere tempo, il giovane classe 1996 dovrebbe firmare il contratto con i giallorossi direttamente in Polonia, dove è impegnato con la nazionale per gli Europei Under 21. "Ho sentito Di Francesco, ci siamo visti a Trigoria, se lo merita di stare alla Roma" - prosegue Pellegrini - "Da parte mia c'è la disponibilità a tornare ma vorrei tornare per giocare il più possibile e non da ragazzino della primavera. Mi auguro che riescano a venire qui in Polonia per le firme"

RAGGI: "LA ROMA AVRÀ UNO STADIO FATTO BENE". Il sindaco Virginia Raggi, dopo 4 dalla delibera sulla pubblica utilità del futuro stadio di Tor di Valle, torna a parlare del progetto nella rubrica "La sindaca informa" presente sul sito internet del Comune di Roma. "È stata una settimana decisiva per il progetto dello stadio di Tor di Valle. L’Assemblea Capitolina ha approvato la delibera che ridefinisce il pubblico interesse del progetto" - scrive la prima cittadina della Capitale - "Abbiamo così mantenuto gli impegni presi. Roma avrà uno stadio fatto bene, nel verde e a basso impatto ambientale, che rispetta la legge ma soprattutto gli interessi della collettività". Il sindaco sottolinea le possibili linee di sviluppo che lo stadio potrebbe garantire alla Capitale, a partire da quelle economiche. "Sarà un’opportunità per rilanciare l’economia della nostra città" - prosegue nel suo post - "Siamo riusciti a fare ciò che nessuno aveva fatto prima, rivoluzionando la proposta progettuale iniziale e migliorandola". Il sindaco evidenzia come anche le richieste di carattere ambientale abbiano trovato accoglimento della riformulazione del progetto dell'impianto sportivo. "Abbiamo evitato la colata di cemento, dimezzando le cubature del Business Park e garantendo tutte le opere pubbliche necessarie al quadrante e alla città".