Roma, 4 dicembre 2017. È tutto pronto in casa Roma per la sfida di Champions contro il Qarabag. Domani sera gli uomini di Di Francesco si giocheranno il passaggio agli ottavi. La buona notizia arriva dall'infermeria: Kolarov, Perotti e Nainggolan sono stati completamente recuperati e sono regolarmente nella lista dei convocati. "Quella con il Qarabag è una partita che va aggredita dall’inizio, con la nostra mentalità che ci ha accompagnato fino ad adesso" - ha detto Di Francesco - "Il Qarabag ha fatto molto bene in trasferta nell’ultimo periodo, soprattutto a Madrid dove stava anche vincendo una gara dove è rimasta per 30′ in 10. Va dato anche grandissimo valore alla vittoria col Qarabag, che magari è stata un po’ sottovalutata inizialmente. In Champions e in Europa non è mai facile andare a vincere fuori casa. Quella vittoria ci ha dato consapevolezza e forza. La squadra sta assimilando al meglio quello che io sto chiedendo. Gli azeri sono sicuri dell'eliminazione dal girone ma proprio per questo sono a caccia di una prestazione che faccia inorgoglire i suoi tifosi. "Domani abbiamo intenzione di giocare bene, sappiamo che il destino della Roma può dipendere dalla partita di domani" - ha detto oggi Gurbanov l'allenatore del Qarabag in conferenza stampa - "I giocatori daranno il meglio per dimostrare che non sono arrivati casualmente in una competizione di questo livello. I giocatori vorranno dimostrare cosa sanno fare. I calciatori più partite fanno e meglio è, raccolgono esperienza. Giocheranno senza stress e agitazione e i miei giocatori potranno fare una partita migliore".

DE ROSSI: "DOMANI DOBBIAMO VINCERE, DOBBIAMO AGGREDIRE". Non staranno certo a guardare gli uomini di Di Francesco che domani avranno l'opportunità di scrivere il proprio destino. "Quella di domani è una partita importanti, a livello tattico è abbastanza delineata" - dice Daniele De Rossi in conferenza insieme al mister Di Franceso - "Devi vincere, devi aggredire. Soprattutto quest’anno, noi abbiamo un modo di affrontare le partite sempre molto simile che ci ha dato grande convinzione. Non abbiamo da preparare una partita di contropiede, o una offensiva, una di attesa. Bene o male siamo quelli, e credo sia anche uno dei nostri punti di forza in questo avvio di stagione". De Rossi torna in campo in Champions dopo le polemiche che l'hanno coinvolto a causa di un fallo costato alla Roma il pareggio con il Genoa. "Ho chiesto scusa, di più non posso fare" - ha detto De Rossi tornando sull'accaduto - "Se potessi tornare indietro non lo farei, ma questo è. L’unica cosa che posso fare è concentrarmi sulle prossime partite, come ho sempre fatto. La prossima è davvero molto importante".