Roma, 6 ottobre 2017. La Roma è tornata ad allenarsi a pieno ritmo anche in assenza dei nazionali. I giallorossi hanno sostenuto una doppia seduta di allenamento in vista della gara di sabato prossimo contro il Napoli di Sarri. Di Francesco ha dovuto fare a meno dei tanti giocatori impegnati con le rispettive nazionali e dei molti infortunati. Karsdorp e Schick hanno svolto lavoro differenziato mentre Diego Perotti si è allenato in palestra. L'attaccante, costoso acquisto dell'ultima finestra di mercato, tornerà a piena disposizione di Di Francesco già il prossimo lunedì, sarà quindi arruolabile per il match contro i partenopei.
ANCELOTTI: "IO SULLA PANCHINA DELLA ROMA? AL MOMENTOI CI VEDO DI FRANCESCO". La panchina di Di Francesco sembra essere molto solida. La momentanea condizione di disoccupato di Carlo Ancelotti, uno dei tecnici più vincenti della storia, recente non impensierisce il tecnico abruzzese. L'ex allenatore del Milan ha ricevuto a Torino il “Premio Nazionale Letteratura del calcio” per la sua fatica letteraria "Leader calmo" edito da Rizzoli. "È finita un’avventura, ci prepariamo ad affrontarne un’altra" - dice Ancelotti ai microfoni di Sky a margine della cerimonia - "Vedremo dove. Sulla panchina del Milan vedo Montella, su quella della Roma Di Francesco e su quella azzurra Ventura. E auguro loro di poter vincere tutte le partite". L'allenatore non si è lasciato sfuggire l'occasione di fare una battuta al collega Vincenzo Montella che qualche giorno fa aveva detto che sarebbe stato felice di fare il suo vice. "Montella ha detto che farebbe il mio vice? E io lo farei a lui" - conclude Ancelotti - "Possiamo fare una partita per uno, da primo e secondo allenatore. Bisogna trovare la società che ce lo fa fare. La troveremo".

DE LAURENTIS: "LA VERA SORPRESA DI QUESTO CAMPIONATO NON È IL NAPOLI MA DI FRANCESCO. EPPURE C'È CHI SI LAMENTA DI LUI". Se in un lontano futuro sulla panchina della Roma potrebbe esserci Ancelotti nel futuro molto prossimo la Roma dovrà vedersela con gli uomini di Sarri. Il presidente dei partenopei Aurelio De Laurentiis, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha speso parole di elogio per il giovane tecnico dei giallorossi. "La vera sorpresa si chiama Di Francesco. Non mi aspettavo che riuscisse a dare subito un certo tipo di gioco alla Roma" - dice il patron del Napoli - "Eppure molti amici romanisti non sono soddisfatti, anzi si lamentano pure. Certi tifosi anche di prestigio non sono mai contenti a Roma. A differenza dei napoletani che sono coerenti e sono innamorati del loro Napoli e di Maurizio Sarri".