NAPOLI, 19 GIUGNO 2017 - Non solo il fronte acquisti: per sbloccare il valzer delle entrate Giuntoli dovrà lavorare prima alle cessioni e, al riguardo, qualcosa di importante sembra muoversi.

ALTOLA'! - Tranne che per Chiriches, dato da settimane vicino al Galatasaray e che invece proprio nelle ultime ore è stato bloccato da De Laurentiis: nessun addio in vista per il romeno, così come, decisamente a sorpresa, potrebbe restare a Napoli anche Tonelli. Le motivazioni di questi due dietrofront? Pare che la volontà del patron azzurro sia quella di confermare in blocco l'intero pacchetto della retroguardia: messaggio non recepito dal Torino che continua a corteggiare proprio l'ex Empoli, al punto da offrire alla società partenopea 1 milione per il prestito oneroso, farcito da un eventuale riscatto fissato a 7,5 milioni. L'occasione per allacciare la trattativa può essere l'incontro fissato entro la fine di giugno, quando De Laurentiis dovrà versare 20 milioni al club di Cairo per l'affare Maksimovic, un altro che resterà all'ombra del Vesuvio nonostante una prima annata buia.

IN FORSE - Non godranno dello stesso crisma dell'incedibilità i portieri: detto del complesso discorso Reina, che però sembra destinato al lieto fine, saluterà sicuramente Napoli uno tra Sepe e Rafael, con il brasiliano più indiziato per motivi di lista. Già, perché l'ex estremo difensore dell'Empoli è un prodotto del vivaio azzurro e, in quanto tale, utile per ottemperare agli obblighi fissati dal regolamento: per lo stesso motivo potrebbe approdare alla corte di Sarri quel Coppola che 17 anni fa fu protagonista di una parentesi thriller nella sua città di origine. Tira aria di conferma anche per la catena di sinistra, con i lavori in corso per il rinnovo di Ghoulam, ma non solo: resterà nel capoluogo campano pure Strinic, con il quale si sta anche discutendo sul suo accordo, in scadenza nel 2018 come quello dell'algerino.

AI SALUTI - La parola fine è invece vicina per la lunga storia tra Maggio e il club azzurro: le loro strade potrebbero separarsi dopo 9 anni e le offerte per il terzino non mancano, sia in Serie A che in B. Nonostante le smentite di rito, dovrebbe sbarcare altrove anche Giaccherini, che piace alla Fiorentina, mentre Pavoletti potrebbe approdare a Udine nell'affare Meret; non seguirà la stessa tratta Zapata, il cui valore del cartellino ne complica la partenza. Almeno in Italia, visto che per il colombiano si sta muovendo l'Everton, alla ricerca dell'erede di Lukaku.