Milano, 10 agosto 2017 - Il Milan ieri sera a Catania ha dovuto fare i conti per la prima assenza di Biglia, carenza che sarà una costante delle prossime tre settimane, e i risultati a centrocampo non sono stati dei migliori. In un centrocampo che va via via amalgamandosi sempre di più verso una soluzione a tre il ruolo dell'argentino ex Lazio in fase di regia è fondamentale ed è per questo che in questo periodo che lo vedrà ai box Montella sarà costretto ad inventare una soluzione alternativa.

Milan snaturato negli uomini ma non nello schema: in rosa l'Aeroplanino ha a disposizione giocatori con caratteristiche simili a quelle di Lucas Biglia soprattutto nella prima fase di costruzione di gioco dove sono ben tre gli uomini che possono appresentare l'immediata alternativa all'ex laziale. Montolivo è il primo di questi: con il recupero di Kessie ed il rientro di Bonaventura il centrocampo avrebbe equilibrio in entrambe le fasi ed una discreta dose di qualità. L'ex capitano rossonero sembra il profilo ideale per sostituire Biglia in queste settimane a meno che non venga ceduto scatendando un altro piccolo domino di mercato.

Chi sicuramente non verrà ceduto è Manuel Locatelli che però incarna peggio il ruolo del regista e per caratteristiche sembra avere altre funzioni. Il suo impiego in quella parte dle campo non significherebbe adattarlo in un ruolo non suo ma lo caricherebbe di respnsabilità che in questo Milan al momento non sembra in grado di potersi prendere.

Un'ultima opzione rimane quella del Principito Sosa, il giocatore che assieme agli ex Parma Paletta e Mauri ha le valigie pronte ma finché non si trovano acquirenti realmente disposte a pagare le cifre del cartellino restano tutti e tre giocatori a disposizione di Montella. L'argentino piace molto al tecnico che lo ha usato come punto cardine nel miglior momento del Milan dell'anno scorso: tuttavia sarà quasi sicuramente destinato alla aprtenza e potrebbe restare anche solo per supplire all'assenza del connazionale infortunato.

Insomma il Milan ha diverse alternative in casa per compensare l'infortunio di Biglia e è quasi totalmente da escludere un nuovo intervento sul mercato. E chissà che questo stop non possa rilanciare la figura di un Montolivo che agisce sempre più nelle retrovie.