Roma, 14 novembre 2017 - L'Italia è fuori dai Mondiali. Nella notte 'tragica' di San Siro con la Svezia, lo 0-0 ci ha condannato a dire addio a Russia 2018. Sul banco degli imputati Gian Piero Ventura, commissario tecnico che si è preso la responsabilità di un'eliminazione storica (l'unico precedente è del 1958), ma non ha ancora rassegnato le dimissioni. E se la sua sostituzione sembra comunque scontata, altrettanto non lo è il nome di chi prenderà il suo posto. La certezza è che si è chiuso un ciclo: Buffon, De Rossi e Barzagli hanno annunciato l'addio alla Nazionale, Chiellini quasi. Si riparte dai vari Verratti, Bernardeschi, Insigne, con Bonucci che potrebbe ereditare la fascia di capitano da Buffon.  E, soprattutto, si dovrà ripartire da un nuovo tecnico che riaccenda nell'immenso cuore dei tifosi italiani (commoventi i 75mila di San Siro) la passione per i colori azzurri. Di seguito ti proponiamo cinque nomi per il toto-cittì. Sono Carlo Ancelotti, Massimiliano Allegri, Antonio Conte, Roberto Mancini e Luigi Di Biagio. Sono gli allenatori più gettonati, tra gli addetti ai lavori, per la successione di Ventura. A te indicare chi vorresti sulla panchina della Nazionale, se loro o altri. Con la speranza, un giorno non lontano, di tornare a vivere le 'notte magiche' che tanti di noi hanno ancora negli occhi (e nel cuore). VOTA IL SONDAGGIO 

 

TWEET_26773902_121907

Ventura: "Mi dimetto? Sì". Poi smentisce

Ventura addio, i 5 nomi in ballo per la panchina azzurra

BOOM DI ASCOLTI - I tifosi italiani ci credevano, eccome, nel passaggio del turno. Ieri sera, su Rai Uno, la partita di San Siro è stata in termini di ascolto il risultato più alto registrato nel 2017, con quasi 15milioni incollati davanti all'emittente nazionale. Per la precisione a seguire Italia-Svezia su Rai Uno sono stati 14 milioni 799 mila gli spettatori (48.4% di share). Boom anche per Raisport+ HD che ha fatto segnare il miglior risultato stagionale con il post partita, in onda dalle 23.00, visto da 1 milione e 276 mila spettatori, con il 6.6% di share.