Roma, 1 gennaio 2018 - La Roma ieri pomeriggio non è riuscita ad andare oltre il pari con il Sassuolo, la vecchia squadra di mister Di Francesco. Sul banco degli imputati è finito il reparto di attacco a partire dall'ultimo acquisto giallorosso. "Schick sta giocando da poco, non ha fatto una buona gara. Mi ha detto che non si sentiva benissimo nell’intervallo. Potevo toglierlo durante l’intervallo però c’erano situazioni a rischio: De Rossi ha avuto un problema e Manolas l’ho dovuto sostituire"- ha detto il tecnico commentando la gara di ieri pomeriggio - "È un ragazzo giovane che vive in un ambiente particolare. In questa settimana ha dato troppo attenzione a quello che si dice e che si scrive. Doveva leggere e sentire un po’ meno, dando più attenzione a quello che fa lui. Stare seduti ovviamente è più facile, ma capisco che è una difficoltà non solo fisica ma anche psicologica". Schick non è l'unico ad essere annoverato tra i responsabili di questo periodo difficile dei giallorossi. "Dzeko ha avuto due occasioni, aveva fatto un gran gol con fuorigioco millimetrico e magari non gli gira benissimo. Mi spiace non riesca a fare gol, mi chiedo cosa gli stia succedendo" - conclude il tecnico - "È stato un peccato che non sia riuscito a segnare. È importante farlo giocare, mi auguro si sblocchi. Si sta mettendo a disposizione e ha fatto anche l’assist per il gol. Quella era nata da una ripartenza dove aveva allungato la squadra".

EMERSON: "GRAZIE 2017, CHE IIL 2018 SIA UN ANNO MIGLIORE". L'augurio di tutta la Roma per il 2018 è si ripartire con più convinzione per rimanere agganciata al treno delle prime in classifica. Anche Emerson Palmieri si augura che il 2018 sia l'anno del riscatto. Il terzino italo-brasiliano deve riprendere la forma fisica ottimale dopo la rottura del crociato dello scorso 28 maggio. "Il 2017 è stato un anno con momenti di allegria ma anche con momenti difficili, momenti che mi hanno insegnato a superare tutti i miei ostacoli" - ha scritto Emerson su Instagram - "Ringrazio Dio, la mia famiglia, i miei amici e tutti i tifosi che mi hanno sempre dato tanta forza. Grazie di tutto 2017…e che sia un 2018 migliore!".