Torino, 16 dicembre 2017 - Cresce l'attesa per Bologna-Juventus. Ultimo allenamento a Vinovo, conferenza di Massimiliano Allegri e partenza per l'Emilia. Questo il programma dei bianconeri che si preparano alla trasferta di domani pomeriggio in un Dall'Ara che si annuncia tutto esaurito. L'entusiasmo nel capoluogo emiliano è tanto per l'arrivo dei campioni d'Italia, attesi da una gara ostica. Questo perché la squadra di Roberto Donadoni si sta rendendo protagonista di un ottimo campionato e perché fra le mura amiche, specie con un avversario di rango come la Vecchia Signora, vorrà ben impressionare, come fatto ad esempio con l'Inter. Del resto le individualità ai rossoblù non mancano: Masina, Verdi, l'infortunato Di Francesco e Destro solo per citarne alcuni.

Probabili formazioni. Non ci sarà tuttavia quello che è probabilmente il giocatore più rappresentativo dei bolognesi, Rodrigo Palacio, che con la maglia dell'Inter fece male ai bianconeri in Juventus-Inter finito 1 a 3 e che sancì la prima vittoria esterna nella storia dello Stadium. Insomma, l'assenza dell'argentino rappresenta un vantaggio per Madama, che deve comunque fare i conti anch'essa con problemi d'infermeria. Buffon e Chiellini sono indisponibili e pure Cuadrado non è al meglio. Il colombiano non si è allenato insieme al resto del gruppo e la sensazione è che Allegri possa concedergli un turno di riposo per riaverlo in piena forma, se non in Coppa Italia, almeno nella sfida di sabato prossimo con la Roma.

Chi invece dovrebbe farcela a essere in campo dal primo minuto è Pjanic, che ha smaltito quasi al 100% il fastidio che lo ha tormentato ultimamente. Toccherà al bosniaco innescare l'attacco bianconero, dove al momento gli unici sicuri del posto sono Higuain e Mandzukic. Non è ancora chiaro se Allegri propenderà per il 4-2-3-1 o per il 4-3-3, ma la sensazione è che alla fine il tecnico livornese possa preferire la prima, schierando dal primo minuto anche Dybala e Douglas Costa. Restando in tema di reparto offensivo, al Dall'Ara si potrebbe rivedere in panchina Marko Pjaca, che a differenza delle ultime quattro settimane non è stato convocato da mister Dal Canto, allenatore della Primavera della Juventus.

Serie A live, le partite di sabato

Questo è un chiaro segnale di come il croato sia ormai pronto a rientrare nel giro della prima squadra. Sono passati quasi nove mesi dall'infortunio al legamento crociato anteriore e di acqua sotto i ponti ne è passata eccome. La concorrenza in avanti è aumentata, ma ciò nonostante l'ex Dinamo Zagabria è carico e determinato a ritagliarsi uno spazio importante, conscio della stima che Allegri nutre nei suoi confronti. Chissà che la sua ora non scocchi già a Bologna.

 Le probabili formazioni

Bologna (4-3-3): 83 Mirante, 35 Torosidis, 18 Helander, 3 Gonzalez, 25 Masina, 16 Poli, 5 Pulgar, 77 Donsah, 9 Verdi, 10 Destro, 11 Krejci
(1 Da Costa, 34 Ravaglia, 15 Mbaye, 20 Maietta, 4 Krafth, 6 De Maio, 2 Nagy, 8 Taider, 12 Crisetig, 7 Petkovic, 30 Okwonkwo, 21 Falletti). All.: Donadoni.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: Palacio, Helander. Indisponibili: Di Francesco, Palacio. 
Juventus (4-3-3): 23 Szczesny, 2 De Sciglio, 4 Benatia, 24 Rugani, 12 Alex Sandro, 8 Marchisio, 30 Bentancur, 14 Matuidi, 10 Dybala, 9 Higuain, 17 Mandzukic.
(16 Pinsoglio, 5 Pjanic, 6 Khedira, 11 Douglas Costa, 15 Barzagli, 20 Pjaca, 22 Asamoah, 33 Bernardeschi).
All.: Allegri. Squalificati: nessuno.
Diffidati: nessuno.
Indisponibili: Buffon, Chiellini, Lichtsteiner, Cuadrado, Howedes.
Arbitro: Banti di Livorno