Bologna, 11 agosto 2017 - Si avvicina il debutto stagionale del Bologna che domani alle 20 affronterà allo stadio Dall'Ara il Cittadella nel terzo turno preliminare di Coppa Italia. Dubbi di formazione per Donadoni che però non cambierà modulo. Dopo due mesi di lavoro sul 4-2-3-1 si proseguirà su questo percorso tattico. L'unica differenza è trovare un trequartista al posto di Falletti e Falco infortunati.
In realtà, anche la retroguardia non offre garanzie se si considerano i due gol presi con i qatarioti del Lekhwyia, i tre subiti dall'Hoffenheim e i tre dalla Primavera a Sestola. Alla fine, i nuovi arrivati De Maio e Gonzalez non sembrano essere già pronti per giocare assieme nella rinnovata coppia difensiva imbastita sul mercato, ecco perché domani De Maio potrebbe giocare con Maietta. Pochi dubbi sulle fasce, Torosidis a destra e Masina a sinistra. In mezzo Taider sarà l'equilibratore, al suo fianco Nagy più in veste di manovratore. Poli dovrebbe invece avanzare sulla trequarti con Verdi e Di Francesco larghi a supporto di Mattia Destro.

Tutte le partite. Tabellone e risultati

STOP PALACIO, IDEA CUTRONE - Per quanto concerne il mercato, si è raffreddata di colpo la pista Palacio. Bologna e giocatore sembravano aver trovato un accordo una settimana fa dopo vari incontri tra la dirigenza e il procuratore del ragazzo. In realtà, su Palacio si sono affacciate anche Atalanta e Genoa e questo avrebbe complicato i piani. Palacio chiede oltre un milione di ingaggio, il Bologna arriva a 700mila. C'è distanza, le parti avranno nuovi colloqui ma servirà venirsi incontro. L'argentino è il giocatore ideale per Donadoni che sta cercando qualità ed esperienza davanti, Bigon farà il massimo per accontentarlo.
Ma se l'affare non dovesse andare in porto il Bologna avrà bisogno di lavorare su una alternativa. Cadute le piste Dionisi e Kozak, con Pavoletti troppo costoso, la dirigenza lavora su Cutrone del Milan. Il 19enne venne notato da Bigon anche in inverno quando l'Italia Under 19 giocò a Bologna contro la Francia, ora il Bologna potrebbe tentare l'affondo decisivo, sfruttando il fatto che Cutrone al Milan avrebbe poco spazio. Al momento la giovane punta resterà a Milano, ma quando Fassone avrà portato a termine l'acquisto dell'attaccante titolare ci sarà spazio per una cessione. Il Bologna resta alla finestra nel caso con Palacio non si arrivasse alla fumata bianca.