Scutari, 9 ottobre 2017 – Antonio Candreva decide Albania-Italia, ultima sfida del girone di qualificazione ai Mondiali 2018 e salva il ranking azzurro. Un suo gol nel secondo tempo consente agli azzurri di espugnare Scutari e mantenere la prima fascia ai sorteggi del 17 ottobre: la Nazionale di Ventura sarà testa di serie ai playoff, anche se continua a non convincere.

Il quadro completo, dall'America all'Asia: qualificate, eliminate e spareggi

Qualificazioni Mondiali 2018, le (possibili) avversarie dell'Italia ai playoff

Qualificazioni Mondiali 2018, tutti i risultati

BRUTTO PRIMO TEMPO - Ventura si affida al 4-2-4 con Chiellini e Bonucci in mezzo, Darmian e Spinazzola in fascia. Mediana confermata con Parolo e Gagliardini in mezzo, Insigne e Candreva larghi a supporto di Immobile e Eder. Primo brivido al 10’ quando una sponda di Sadiku libera Grezda, destro da fuori che Buffon trattiene a fatica. Italia poco brillante - ancora una volta - in fase di impostazione e gli albanesi pressano alto mettendo in difficoltà gli azzurri nel fraseggio. Squillo italico a metà tempo, al 21’ Veseli si fa prendere le spalle da Immobile su lancio di Gagliardini, Berisha in uscita toglie le castagne del fuoco al suo compagno. Succede poco, partita non è vibrante e ci si trascina stancamente fino all’intervallo. Solo nel finale l’Italia si fa notare. Al 40’ Eder fugge in contropiede, entra in area e prova a servire Immobile ma Veseli sembra intervenire con il braccio largo dopo un tocco sul fianco. Per l’arbitro non ci sono gli estremi del penalty ed è la scelta corretta. La vera occasione da rete per gli azzurri capita però al 45’: Bonucci lungo in verticale per Immobile, destro da posizione defilata sull’esterno della rete difesa da Berisha. Il primo tempo è tutto qui.

Albania-Italia 0-1, rivivi la diretta 

ANDREVA GOL – Partita più vibrante nella ripresa. L’Albania si sfilaccia, l’Italia appare più convinta. Subito Eder prova il destro al 52’ mentre Immobile in mischia non trova la porta da pochi passi al 60’. Albania alle corde, meno compatta del primo tempo. Passa un giro di lancette e Eder sfugge in contropiede ma una volta entrato in area conclude malamente invece di servire Candreva meglio appostato. C’è confusione. Ventura tenta la carta Zappacosta per Darmian ma al 63’ Buffon deve mettere i pugni sulla velenosa conclusione di Grezda. Sale la tensione, la Croazia vince e rischia di sorpassare l’Italia nel ranking: serve un gol. Arriva al 73’ quando una prolungata azione azzurra porta al cross di Spinazzola, liscio della difesa albanese che permette a Candreva, sul secondo palo, di stoppare e pescare il sette: 0-1. La panchina si unisce all’esultanza come quasi a scrollarsi una scimmia dalle spalle. Squillo albanese al 78’ quando Latifi a sinistra elude la difesa azzurra e crossa: Chiellini a centroarea, rischiando anche l’autorete, salva capra e cavoli. Recupero vibrante, Spinazzola sbaglia una uscita difensiva e Hysaj calcia dal limite ma Bonucci mura, sul ribaltamento di fronte Immobile si divora il raddoppio solo davanti a Berisha.

Basta così, l’Italia è seconda e testa di serie, il 17 ottobre il sorteggio potrebbe essere più benevolo: ma quanta fatica…