Bologna, 20 aprile 2017 – Una voce di mercato ha trovato ribalta mediatica nelle ultime 48 ore a Bologna: Antonio Cassano. Rumor in vista della prossima stagione che però, al momento, non trova conferme.

FANTANTONIO – Si è partiti con Antonio Cassano, in una intervista l’ex Samp ha parlato di progetto intrigante a Bologna, formazione in cui in Serie A andrebbe di corsa. Fantantonio è in cerca di un contratto per il finale di carriera dopo la burrascosa separazione dalla Samp, vorrebbe rimanere in Italia e chiaramente prova proporsi a club di media fascia, quelli che potrebbero garantirgli un accordo e qualche minuto in campo. Lo scopo è rimanere in Serie A, ma non sarà il Bologna la sua futura squadra. Cassano non è un obiettivo, lo spogliatoio rossoblù è sano e non è intenzione del club inserire una pedina poco addomesticabile. Smentita secca da Casteldebole. Poi c’è il discorso Donadoni: il tecnico bergamasco e Cassano si sono lasciati malissimo dopo Parma, una coesistenza è pressoché impossibile. 

CHANCE PER VIVIANI, DUBBIO MIRANTE – Per quanto riguarda la squadra, continuano i problemi per il mister Roberto Donadoni. A Bergamo a centrocampo non ci saranno Pulgar (squalificato) e Nagy (infortunato), potrebbe essere l’opportunità per rivedere Viviani regista davanti alla difesa. Sull’ex Verona balla un riscatto di 5 milioni di euro, dovrà lavorare e sudare per guadagnarsi la riconferma, probabilmente a cifre più basse. L’altro problema riguarda Antonio Mirante, che ha accusato ieri un problema alla schiena. Il portiere proverà ad esserci sabato all’Atleti Azzurri d’Italia, ma la sua presenza non è affatto scontata. Da Costa è in preallarme.

MANUEL MINGUZZI