Bologna, 20 marzo 2017 – In assenza di un bomber da doppia cifra, Mattia Destro è fermo a sei gol e ieri il Bologna ha cambiato marcia dalla sua sostituzione in poi, Donadoni ha dovuto pescare un protagonista in un altro settore del campo. Lo ha trovato in Blerim Dzemaili, lo svizzero sta giocando la sua miglior stagione realizzativa della carriera.

8 GOL, MAI COSI’ TANTI – Con la doppietta di ieri al Chievo, Blerimi Dzemaili ha raggiunto le otto reti in campionato e in carriera non ne aveva mai segnate così tante: il massimo lo raggiunse nel 2012/2013 al Napoli quando chiuse con sette marcature a fine anno. Ma a sorprendere non è tanto la produzione offensiva, lo svizzero ha sempre avuto questa propensione a inserirsi in zona gol, quanto essere riuscito ad issarsi a leader assoluto di un Bologna che non può di certo essere paragonato al Napoli di cinque anni fa per qualità e ambizioni. Gli otto gol di questa stagione hanno un peso specifico enorme, perché quasi sempre hanno consentito ai suoi compagni di portare a casa i tre punti.

12 PUNTI SU 34 – Analizzando le reti di Dzemaili balza subito all’occhio un dato inequivocabile: quando il mediano segna quasi sempre il Bologna vince. Di otto reti segnate da Dzemaili solo due non sono state decisive: la seconda rete di Pescara, Bologna già avanti 1-0, e quella di Genova contro la Samp, rossoblù poi rimontati e sconfitti 3-1. Per il resto, tutte le marcature dello svizzero hanno portato tre punti. In linea generale, dei trentaquattro punti conquistati fin qui dal Bologna, dodici portano la firma di Dzemaili per sei gol tutti decisivi con ben due doppiette. Non solo, perché all’attivo l’ex Napoli ha anche due assist, entrambi da tre punti. Il primo al debutto contro il Crotone quando sradicò palla dai piedi di Palladino per consegnarla a Mattia Destro per gol il che valse la vittoria, il secondo una settimana fa a Reggio quando mise sempre il numero dieci nella condizione di battere a rete senza portiere. Se vogliamo, si possono aggiungere altri sei punti alla statistica di Dzemaili: da inizio stagione a oggi, lo svizzero ha messo lo zampino in diciotto punti dei trentaquattro raggiunti dal Bfc in classifica, più del 50%. Ora, la preoccupazione dei tifosi è quella di perderlo a fine anno destinazione Montreal, una scelta già programmata ed effettuata in estate al momento del suo sbarco a Bologna. Saputo lo ha già annunciato ai tifosi degli Impact, ma chissà che i due, parlandosi, non possano aprire uno spiraglio verso la permanenza per un’altra stagione…