Tel Aviv (Israele), 31 agosto 2017 - Parte con il piede giusto l’avventura agli Europei dell’Italia che all’esordio batte Israele padrone di casa del girone B con un perentorio 69-48. Tante le note liete per gli azzurri che questa sera hanno ritrovato il Gigi Datome dei giorni migliori (16 punti e 8 rimbalzi), terminale principale dell’attacco dell’Italbasket (13/27 da tre per gli azzurri)  assieme a Belinelli (18 punti di cui 15 siglati nel primo tempo), ma soprattutto hanno messo in campo una strepitosa solidità difensiva come dimostrato dal 43-32 a rimbalzo e dal 26% al tiro di Israele che non è riuscito ad correre in transizione trovando buone risposte offensive da Omri Casspi (18 punti).

IL CALENDARIO Le partite dell'Italia

L’Italia comincia bene grazie alle triple di Belinelli e Datome che regalano subito il +8 agli azzurri costringendo Edelshtein al timeout (13-5). I padroni di casa escono bene dal minuto di sospensione e grazie a Dawson e Casspi ricuciono in breve lo strappo (13-13). Gli azzurri si ritrovano così a rifare tutto da capo ma la difesa alza di nuovo un muro e così Melli, Aradori, Filloy e Datome possono costruire un nuovo tesoretto in favore dell’Italbasket prima del suono della prima sirena (21-15). La straripante energia dell’esordiente Biligha e l’oculata regia di Filloy fanno il resto e così la formazione di Messina inaugura la seconda frazione toccando le dieci lunghezze di vantaggio sul 25-15. Nonostante le evidenti difficoltà i padroni di casa riescono a restare aggrappati al match grazie al faro offensivo Casspi e a Mekel che rispondono colpo su colpo a Melli e Belinelli contenendo lo scarto e sfruttando al massimo qualche pallone perso di troppo dell’Italia che in un paio di occasioni sbatte contro l’astuta difesa a zona chiamata da Edelshtein (30-28). Nel momento più buio per l’attacco azzurro è Belinelli a tirare fuori le castagne dal fuoco azzurro con due triple in un amen (5/6 da oltre l’arco dei 6.75 metri per lui nei primi 20 minuti) che tengono a distanza Israele fino al suono della seconda sirena che manda le squadre negli spogliatoi sul 36-32 in favore degli uomini di Messina.

Il grande protagonista dell’avvio del secondo tempo è il capitano azzurro Gigi Datome che sigla 6 punti in fila mettendo a segno il 44-36 dell’Italbasket che controlla gli avversari senza apparenti grosse difficoltà. Pur non affondando il colpo in maniera decisa e avendo qualche passaggio a vuoto in attacco, gli azzurri trovano il loro nuovo massimo vantaggio con Cusin che appoggia a canestro un passaggio al bacio di Cusin a 50” dal termine del terzo quarto (51-39). Il quarto falli di Cusin costringe Messina ad abbassare il quintetto giocando con Melli sotto le plance ma questo cambio di assetto non modifica la sostanza del match che vede l’Italia chiudere la frazione con un tesoretto di 10 lunghezze di vantaggio (51-41). Hackett inaugura i 1 minuti finali di gara con la bomba del +13 che però non manda a tappeto Israele il quale continua a restare in piedi aiutato dai canestri di Casspi (54-45). Un riavvicinamento che non preoccupa più di tanto l’Italbasket che però deve giocoforza fare i conti con il problema dei falli di squadra che diventano quattro in una manciata di minuti. Uno scoglio agilmente superato da un’Italia solidissima in difesa che nel finale riesce a dilagare in maniera definitiva sospinta dai canestri di Belinelli e Filloy.

LE ALTRE GARE Sorpresa Georgia. Germania, Grecia e Slovenia non steccano

TABELLINI:

ITALIA – ISRAELE 69 – 48 (21-15; 36-32; 51-41)

Italia: Hackett 7, Belinelli 18, Aradori 3, Filloy 12, Biligha , Melli 9, Cusin 4, Cinciarini, Abass, Baldi Rossi, Burns, Datome 16.

Israele: Howell 9, Dawson 3, Mekel 8, Eliyahu 4, Casspi 18, Pnini, Kadir n.e, Halperin, Blayzer, Timor, Zalmanson n.e, Ohayon 4.

CLASSIFICA GIRONE B:

SQUADRA                         PUNTI

1. GERMANIA                      2

2. GEORGIA                         2

3. ITALIA                               2 

4. LITUANIA                          0

5. ISRAELE                           0

6. GEORGIA                         0