Istanbul (Turchia), 3 ottobre 2017 – La prossima settimana comincerà l’Eurolega. Ai blocchi di partenza la favorita d’obbligo è il Fenerbahce Ulker campione in carica che questa estate ha rimpolpato la propria colonia di italiani con l’ingaggio di Nicolò Melli, reduce da un biennio al Bamberg di Andrea Trinchieri – con cui ha vinto due campionati tedeschi, una Supercoppa e una Coppa di Germania diventando una delle ali grandi più forti e complete d’Europa – e da un Europeo più che positivo con la nazionale di Ettore Messina.

L’azzurro, al Media Day dell'Euroleague riservato al club turco, ha parlato della scelta di abbracciare il progetto del Fenerbahce con Eurohoops TV: “Ho scelto il Fenerbahce per fare un passo avanti nella mia carriera – ha dichiarato l’ala emiliana – e perché ho grandi ambizioni così come le ha il team e questo mi piace. Un’altra delle ragioni che mi ha spinto a venire qui è la presenza di coach Obradovic con cui voglio migliorare il mio gioco e il mio grado di comprensione dello stesso”.

Melli ha poi rivelato che in estate si era interessata a lui anche una franchigia NBA e altri due top club europei. A spuntarla però, come detto, sono stati i campioni d’Europa: “In estate si sono fatte avanti una squadra NBA e due di prima fascia in Europa e il loro interesse era davvero concreto. Non è stata una decisione facile perché un’opportunità come quella di andare in NBA non capita tutti i giorni, ma onestamente sono felice della scelta che ho fatto e non vedo l’ora di giocare”.

Infine Melli ha tenuto aperta una porta per la nazionale in caso di convocazione per disputare le qualificazioni ai Mondiali del 2019: “Non voglio entrare in questioni politiche. Quando sarà il momento parlerò con il commissario tecnico e la federazione e troveremo la soluzione più giusta”.