Beaver Creek, 1 dicembre 2017 - L'austriaco Vincent Kriechmayr a 26 anni centra il primo successo in carriera dopo tre podi. Kriechmayr ha vinto in 1.09.71 il superg di cdm di Beaver Creek. Secondo il norvegese Kjetil Jansrud in 1.09.94 e terzo l'altro austriaco Hannes Reichelt in 1.10.04. Miglior azzurro è stato Dominik Paris ma solo 10/o in 1.10.54 Per un'Italia modesta, su un tracciato veloce ma non particolarmente difficile della Birds of prey disegnato dal tecnico azzurro Alberto Ghidoni, ci sono poi ancora più indietro Christof Innerhofer in 1.07.50 e Peter Fill in 1.11.05 vittima di un paio di errori. Domani nella località del Colorado è in programma alle ore 19 la classica discesa. 

Ordine d'arrivo:  1. Vincent Kriechmayr (Aut) 1'09"71 2. Kjetil Jansrud (Nor) +0"23 3. Hannes Reichelt (Aut) +0"33 4. Adrien Theaux (Fra) +0"44 5. Alexis Pinturault (Fra) +0"53 6. Aksel Lund Svindal (Nor) +0"60 6. Matthias Mayer (Aut) +0"60 8. Aleksander Aamodt Kilde (Nor) +0"67 9. Andreas Sander (Ger) +0"79 10. Thomas Dressen (Ger) +0"83 10. Dominik Paris (Ita) +0"83  13. Christof Innerhofer (Ita) +0"99 16. Peter Fill (Ita) +1"34 25. Luca De Aliprandini (Ita) +1"89 36. Matteo Marsaglia (Ita) +2"29 37. Guglielmo Bosca (Ita) +2"41 50. Emanuele Buzzi (Ita) +2"87.

Questa la classifica di Coppa del Mondo:  1. Kjetil Jansrud (Nor) 225 2. Vincent Kriechmayr (Aut) 158 3. Aksel Lund Svindal (Nor) 145 4. Hannes Reichelt (Aut) 132 5. Beat Feux (Sui) 128 6. Aleksander Aamodt Kilde (Nor) 122 7. Matthias Mayer (Aut) 120 8. Max Franz (Aut) 116 9. Adrien Theaux (Fra) 102 10. Felix Neureuther (Ger) 100  11. Peter Fill (Ita) 97 13. Dominik Paris (Ita) 77 16. Christof Innerhofer (Ita) 60 29. Manfred Moelgg (Ita) 29 47. Stefano Gross (Ita) 13.


LIBERA DONNE - LAKE LOUISE - L'autriaca Cornelia Huetter, a quasi un anno di distanza dal grave infortunio al ginocchio nel supergigante di Val d'Ise're, torna in pista e si aggiudica la discesa femminile che ha aperto la tre giorni di Coppa del mondo sulla "Men's Olympic" di Lake Louise. La 25enne di Kumberg ha addomesticato pista e una leggera nevicata con il tempo di 1'48"53 che le ha permesso di agguantare il sucesso numero 2 della carriera davanti a Tina Weirather, giocatasi il successo nel tratto conclusivo, dove un paio di imperfezioni le hanno fatto perdere velocità, fino ad accumulare 9 centesimi di ritardo. Sorprendente terzo posto per Mikaela Shiffrin. La leader della classifica generale non aveva ancora raccolto un podio in discesa, ci è riuscita in questa occasione con una prova coraggiosa e allo stesso tempo pregevole dal punto di vista tecnico, a soli 30 centesimi da un inatteso trionfo. In casa Italia c'è soddisfazione e un pizzico di rammarico per il quarto posto di Elena Fanchini, che qui vinse nel 2005, ha lottato fino alla fine per un posto sul podio, terminando la sua prova a 64 centesimi dalla Huetter. Buon sesto posto anche di Sofia Goggi,a la quale ha mostrato enormi margini di miglioramento. In zona punti finiscono anche Johanna Schnarf, Verena Stuffer e Nadia Delago fra la diciottesima e ventesima posizione. Rientro soft invece per Nadia Fanchini. 

PAURA PER LA VONN - Momenti di apprensione per Lindsey Vonn, in linea per ottenere il 19° trionfo della carriera sulla Men's Olympic, è finita pesantemente nelle reti dopo una brutta torsione del ginocchio destro, fortunatamente si è rialzata con le proprie gambe per scendere al parterre sugli sci. 

Ordine d'arrivo discesa libera:  1. Cornelia Huetter (Aut) 1'48"53 2. Tina Weirather (Lie) +0"09 3. Mikaela Shiffrin (Usa) +0"30 4. Elena Fanchini (Ita) +0"64 5. Jacqueline Wiles (Usa) +0"75 6. Sofia Goggia (Ita) +0"76 7. Viktoria Rebensburg (Ger) +0"89 8. Michelle Gisin (Sui) +0"97 9. Lara Gut (Sui) +1"07 10. Breezy Johnson (Usa) +1"23.

Questa la classifica generale:  1. Mikaela Shiffrin (Usa) 365 punti 2. Viktoria Rebensburg (Ger) 236 3. Petra Vlhova (Svk) 221 4. Frida Hansdotter (Swe) 141 5. Stephanie Brunner (Aut) 132 6. Manuela Moelgg (Ita) 129 7. Tessa Worley (Fra) 120 8. Wendy Holdener (Sui) 112 9. Bernadette Schild (Aut) 102 10. Cornelia Huetter (Aut) 100  17. Sofia Goggia (Ita) 56 19. Irene Curtoni (Ita) 53 20. Elena Fanchini (Ita) 50 21. Federica Brignone (Ita) 45 30. Chiara Costazza (Ita) 35 45. Marta Bassino (Ita) 22 64. Laura Pirovano (Ita) 12 Verena Stuffer (Ita) 12.