Bologna, 7 dicembre 2017 - Una sconfitta per tutto lo sport. L'esclusione della Russia dalle Olimpiadi di PyeongChang è sicuramente un fatto di portata storica, almeno per il presidente del Coni Giovanni Malagò intervenuto oggi al convegno 'Sport e legalità".

"Siamo di fronte a un fatto terribile, epocale - ha ammesso Malagò come si legge sull'Ansa - Quello che sembrava impossibile è invece avvenuto, ed è una grande sconfitta per lo sport. Fa male pensare che un grande paese come la Russia non ci sarà e che la classifica di Sochi era in parte artefatta. Le parole di Putin? Significative, non gli va di pregiudicare l'opportunità ai singoli atleti russi puliti di vincere una medaglia".