Bologna, 5 ottobre 2017 - Scandalo in Brasile sulla scia delle Olimpiadi di un anno fa. Il presidente del Comitato Rio 2016 e del Comitato olimpico brasiliano (COB), Carlso Nuzman è stato arrestato questa mattina a Rio all'interno dell'inchiesta Unfair Play. L'accusa è il presunto acquisto di voti per assegnare a Rio i Giochi Olimpici.

Nuzman era già stato interrogato il 5 settembre e secondo le autorità il numero uno del COB avrebbe avuto un ruolo centrale nell'indirizzo di 2 milioni di dollari al senegalese Lamine Diack, ex membro del Cio e al centro di una indagine per corruzione, che avrebbe dunque orientato verso Rio l'assegnazione dei Giochi. Con Nuzman è finito in manette anche Leonardo Gryner, altro dirigente del Comitato organizzatore. 


.