Roma, 10 ottobre 2017 - Diventa un caso la lite scoppiata ieri tra Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri, con polemiche e offese di altri partecipanti via social. E la querelle finisce addirittura sul tavolo della Procura della Federnuoto. E' lo stesso presidente della Fin, Paolo Barelli, a comunicarlo, spiegando che "è stata aperta un'indagine per valutare eventuali responsabilità di tesserati relative a una vicenda che lede l'immagine del nuoto". Barelli invita poi tutti a chiudere con "l'escalation di volgarità".

La lite. Oggetto del contendere il 'Premio Castagnetti' come miglior allenatore dell'anno, assegnato dalla Federnuoto a Stefano Morini, tecnico del campione olimpico dei 1500 metri e di Gabriele Detti. Fede aveva criticato la scelta della Federnuoto, sostenendo che fosse il suo allenatore, Matteo Giunta, a meritare il riconoscimento. Parole definite "poco rispettose" da Greg. "Mancare di rispetto vuol dire insultare...E qualcuno verrà querelato per questo", la controreplica della Pellegrini. In molti hanno pensato che la frase fosse rivolta al collega e campione olimpico. Oggi emerge una nuova versione, avallata da Federica. 

La versione di Federica. - Dopo il botta e risposta di ieri sui social network, la Divina torna sulla questione via Twitter. "Grazie ragazzi del sostegno... - scrive Federica - raramente ho ricevuto offese sessite da persone così "vicine"...per una donna è veramente brutale". Il riferimento è a Tommaso Morini, figlio di Stefano, che in un post poi rimosso su Facebook ha fatto pesanti allusioni relative al rapporto tra Federica Pellegrini e il suo allenatore. Allusioni che non sono sfuggite a Selvaggia Lucarelli che pubblica un post in cui sostiene che la minaccia di ieri di querela della Pellegrini fosse indirizzata proprio al figlio di Morini e non "per la difesa legittima di Paltrinieri".  Come lo sa la blogger? "Semplice, l'ho chiesto a lei". Post (e versione) vengono retwittati da Federica.

 

PELLEGRINI_24330506_174253

PALTRINIERI PODIO_24413250_201547