LONDRA, 12 AGOSTO 2017 - Che non fossero i Mondiali di atletica dell'Italia lo si era già capito ma l'eliminazione a sorpresa di Gianmarco Tamberi è la conferma di un medagliere che ha sempre più possibilità di restare spoglio per i nostri colori: tanto per ribadire il concetto, neanche Marco Lingua accede alla finale del martello.

Mondiali atletica 2017, programma 12 agosto e orari tv

Mondiali atletica 2017, oggi l'ultima di Usain Bolt. Orari e tv

LE FINALI - Partendo proprio da questa competizione, l'atleta piemontese ha messo a referto un 75.13 al terzo tentativo che tuttavia non gli vale un posto tra i primi 8 per la corsa alle medaglie, in cui avrà la meglio il polacco Fajdek, autore di un 79.81 al quarto lancio: deve accontentarsi del bronzo il suo connazionale Nowicki (78.03), mentre completa il podio il russo Pronkin, in gara come atleta neutrale autorizzato, che proprio nell'ultimo tentativo si è assicurato l'argento con un 78.16. Giornata di doppiette e anche i 3000 siepi donne confermano questo: gli USA a sorpresa battono le maestre dell'Africa. L'oro va al collo della Coburn (9:02.58), che scrive anche il nuovo primato nazionale e regala agli Stati Uniti il primo titolo di sempre in questa disciplina: metallo di consolazione per la Frerichs (9:03.77), brava comunque a resistere al ritorno della keniana Jepkemoi (9:04.03).

SALTI ATLETICA_24581671_132243

Ancora podio per trequarti a stelle e strisce nel salto in lungo femminile, dove con un 7.02 al terzo tentativo trionfa la Reese: l'argento va ancora nel medagliere dell'ANA grazie al 7.00 della Klishina, mentre il bronzo è stato una lotta serrata tra l'americana Bartoletta e la serba Spanovic, che perde il terzo riconoscimento mondiale per un solo centimetro (6.96) e proprio all'ultimo assalto della statunitense, a testimonianza di una giornata quasi perfetta per gli USA. Quasi perché nella finale dei 200 donne l'epilogo è diverso e sorride all'Europa: si conferma regina della gara l'olandese Schippers (22.05), che ha la meglio sull'ivoriana Ta Lou (22.08) e sulla Miller-Uibo (22.15), che proprio non riesce a regalare un oro alle Bahamas.

ASHLEY_24602903_143515

LE BATTERIE - Aveva già promesso il noto taglio di metà barba per festeggiare l'accesso alla finale del salto in alto, convinto che il 2.29 messo a referto, migliorando tra l'altro di un centimetro il suo score stagionale, fosse sufficiente per entrare nel lotto dei grandi del mondo: invece la beffa è stata più atroce dell'infortunio della scorsa estate poco prima delle Olimpiadi e per Gianmarco Tamberi sono ancora lacrime amare. Fatali per il marchigiano i tre errori distribuiti tra i 2.22, 2.26 e lo stesso 2.29 che aveva illuso l'Italia di poter finalmente dire la sua in quel di Londra: niente da fare, serviva superare l'ostacolo posto a 2.31 e Gimbo non ci è riuscito. Sarà per la prossima.

IL MEDAGLIERE (Oro-argento-bronzo e il totale)

1)USA 8 8 7 23
2)KENYA 3 1 4 8
3)POLONIA 2 2 2 6
4)SUD AFRICA 2 1 2 5
5)CINA 1 2 1 4
6)ETIOPIA 1 2 0 3
7)TURCHIA 1 1 0 2
7)BAHRAIN 1 1 0 2
9)OLANDA 1 0 2 3
9)GIAMAICA 1 0 2 3
11)VENEZUELA 1 0 1 2
11)FRANCIA 1 0 1 2
13)NORVEGIA 1 0 0 1
13)BELGIO 1 0 0 1
13)GRECIA 1 0 0 1
13)REPUBBLICA CECA 1 0 0 1
13)GRAN BRETAGNA 1 0 0 1
13)NUOVA ZELANDA 1 0 0 1
13)LITUANIA 1 0 0 1
20)ATLETI NEUTRALI AUTORIZZATI 0 3 0 3
21)COSTA D'AVORIO 0 2 0 2
22)BAHAMAS 0 1 1 2
22)UNGHERIA 0 1 1 2
24)UGANDA 0 1 0 1
24)SVEZIA 0 1 0 1
24)COLOMBIA 0 1 0 1
24)MAROCCO 0 1 0 1
24)GERMANIA 0 1 0 1
29)CROAZIA 0 0 1 1
29)TANZANIA 0 0 1 1
29)TRINIDAD E TOBAGO 0 0 1 1
29)CUBA 0 0 1 1
29)QATAR 0 0 1 1
29)KAZAKISTAN 0 0 1 1
29)PORTOGALLO 0 0 1 1
TAMBERI_24644848_140613