Bologna, 7 dicembre 2017 - La decisione del Cio di escludere la Russia dai Giochi Invernali di PyeongChang potrebbe portare alle dimissioni del vice-premier Vitali Mutko. Per prima cosa, però, viene la tutela degli atleti sospesi. Insomma, non è detto che alla fine le dimissioni arriveranno.

"Sono pronto a dimettermi in qualunque momento - ha affermato Mutko come si legge in una nota Ansa - Attualmente la priorità è aiutare gli atleti sospesi dalla commissione Oswald dando a tutti ogni aiuto possibili giuridico, materiale e organizzativo".