Roma, 14 dicembre 2016 - Tutto sarà rivelato. Beh, in realtà tutto no. Ma molto sì: tra la giovinezza di Han Solo alle prime avventure di Boba Fett (sì, proprio il mitico cacciatore di taglie), i fan di Star Wars possono stare tranquilli, perché – oltre a Rogue One, in uscita domani - avranno un appuntamento fisso, attorno a Natale, anche per gli anni a venire. Ma per capire cosa li aspetta è bene fare un po' d'ordine: tra prequel, sequel e spin off, è necessario fare ricorso alla Forza per orientarsi.

LA TIMELINE

Rogue One: a Star Wars Story si situa poco prima di Episodio IV: Una nuova speranza (1977) , ovvero il primo film della trilogia classica, quello dove abbiamo imparato a conoscere Luke (Mark Hamill), Han (Harrison Ford) e l'oscuro Darth Fener (David Prowse), e racconterà delle difficoltà dei ribelli di sottrarre i piani della Morte Nera, l'arma di distruzione finale dell'Impero, che sarà poi distrutta dallo stesso Skywalker. Del resto, proprio in Episodio IV i ribelli, illustrando ai nostri eroi gli schemi della stazione spaziale nemica, ricordano come riuscire ad ottenerli sia 'costato molte vite'. Protagonista assoluta di Rogue One sarà una donna, Felicity Jones. Rogue One è uno spin off, ovvero una storia derivata da quella principale che si colloca perfettamente nella timeline della saga. Chi l'ha visto in anteprima negli Stati Uniti, consiglia una visione di Episodio IV per rinfrescarsi la memoria: oltre a un cameo di Han Solo, la presenza di Darth Fener dovrebbe essere dominante.

2017: IL DESTINO DI REY

L'anno prossimo, invece, bisognerà tornare con la memoria a Star Wars Episodio VII: Il risveglio della Forza, ovvero il sequel della trilogia classica uscito nel 2015. Diretto da Rian Johnson, avrà tra le new entry tra gli attori Laura Dern e Benicio del Toro. In questa pellicola dovremmo capire qualcosa di più di Rey, l'eroina interpretata dall'attrice britannica Daisy Ridley. Visto che, a una prima occhiata, sa pilotare come Luke, ha le doti da meccanico di Chewie e usa la Forza come Yoda e Obi Wan Kenobi, non si tratta certo di una ragazza comune. Che legame ha con gli Skywalker? E con Kylo Ren, il figlio di Han e Leila passato al Lato Oscuro? Le indiscrezioni, qui divergono. In un videogame - Star Wars Infinity, uscito l'anno scorso poco prima del film - forse ne è scappato uno: affrontando Rey nel duello nei boschi, Kylo Ren l'apostrofa come 'cugina'. In questo caso, Luke sarebbe il padre di Rey (i due si ricongiungono nel finale di Episodio VII), resta da capire però chi sarebbe la madre e che fine ha fatto. Un'altra ipotesi, al momento meno accreditata, è che anche Rey sia figlia di Han e Leila.

2018: LA GIOVENTU' (BRUCIATA) DI HAN SOLO

In attesa che, nel 2019, tutti i nodi degli Skywalker vengano al pettine, tra due anni è già programmato il film stand alone di Han Solo. Dovrebbe raccontare la giovinezza del pirata spaziale preferito dai fan e si colloca dieci anni prima di Episodio IV (quindi nove anni dopo Episodio III: La vendetta dei Sith, che narra la nascita di Darth Fener). Il contrabbandiere amico di Chewbacca sarà interpretato da Alden Ehrenreich e la sceneggiatura è di nuovo affidata al talismano Lawrence Kasdan. È un po' presto per avere molti dettagli.

2019-20: FINE DELLA TRILOGIA E ARRIVO DI BOBA FETT

Ma non è ancora finita. Nel 2019 arriverà sugli schermi Episodio IX, che dovrebbe concludere le avventure di Rey. E, nel 2020, è previsto uno spin off con protagonista Boba Fett, il cacciatore di taglie, uno dei personaggi più mitizzati dai fan (anche in rapporto allo scarso minutaggio che ebbe nella prima, storica trilogia). Maggiori dettagli nei mesi futuri. Ora tocca ai fan non trattenere il fiato. Più che alla Forza, facciano appello alla pazienza.

image