Barcellona, 4 giugno - La notizia è che i Radiohead hanno ripreso a eseguire da vivo 'Creep', e anche "No Surprises". E' successo venerdì 3 giugno all'attesissima tappa di Barcellona del tour 'A Moon Shaped Pool', salutata dall'entusiasmo dei 50.000 fan accorsi al 'Primavera Sound festival' in onore della band di Thom Yorke - anche se diverse cronache riportano di alcune noie tecniche dello show, a partire dal basso volume della performance. Fatto sta che in scaletta sono comparsi entrambi i brani, storiche hit del gruppo (di 'Creep' esiste financo la cover di Vasco Rossi) abbandonate però dai loro 'live' nel corso degli anni. Va detto comunque che un accenno di 'Creep' era già stato avvertito durante il concerto del 21 maggio ad Amsterdam, seconda data dopo il debutto europeo del tour, nella stessa città: il 20 i Radiohaed avevano messo mano anche a 'My Iron Lung', brano che mancava dai loro show dal 2009. La sera dopo, dunque, un accenno di 'Creep' in chiusura di 'Give Up The Ghost', dopodiché a Parigi, il 23 maggio, l'affondo: dopo 'My Iron Lung' (il mio polmone d'acciaio), ecco 'No Surprises', e nei bis, dopo oltre venti brani, 'Creep'. Entrambe, come 'My Iron Lung', assenti dagli show dei Radiohead dal 2009. Entrambe non più suonate dal vivo per ben 7 anni, e anche più. 'Creep' eseguita l'ultima volta il 30 agosto del 2009 al Reading Festival; 'No Surprises' nel marzo di quell'anno a Santiago, in Cile. Data storica, quella parigina allo Zénith: in scaletta almeno un brano da ognuno dei 9 album in studio della band.  

Is this Radiohead's swan song?  E' questo il canto del cigno dei Radiohead, è questo il canto d'addio della band, si chiedeva recentemente un articolo del 'New Musical Express', partendo dalla considerazione che alcuni dei brani dell'album 'A Moon Shaped Pool' non siano completamente inediti. Ciò a dire: 'True Love Waits', così come 'Ful Stop', 'Identikit' e 'Present Tens' sono state incise adesso, perché o adesso o mai più. 

Coi Radiohead non si può mai dare nulla per certo: fatto sta che le sorprese che sta rivelando il tour non sono da poco. Si recuperano brani lontanissimi, abiurati persino - come il rinnegato povero 'Creep', emblema per Yorke dei Radiohead più commerciali e 'teen', in realtà canzone perfetta, e basta (vedi anche la cover che s'inventò Prince a Coachella, 2008) ora riaccolta dalle braccia di Thom ancora dolente, ma come pacificata. Il tour di 'A Moon Shaped Pool' di tappa in tappa sta scrivendo e riscrivendo non solo il presente ma anche il passato della band. La cui forza però, è sempre stata inventare e suonare il futuro.  

Ecco la setlist di Barcellona: Burn the Witch, Daydreaming, Decks Dark, Desert Island Disk, The National Anthem, Tal Show Host, Lotus Flower, No Surprises, Pyramid Song, The Numbers, Karma Police, Weird Fishes/Arpeggi, Everything in Ist Right Place, Idioteque, Bodysnatchers, Street Spirit. Bis: Bloom, Paranoid Android, Nude, 2+2=5, There There. Secondo bis: Creep