È dal 1953 che sappiamo come funziona la questione. “Gli uomini diventano freddi” canta Marilyn Monroe, nell’incantevole ruolo di Lorelei Lee. E prosegue: “mentre le donne invecchiano, e tutti perdiamo il nostro fascino alla fine. Ma, squadrate o arrotondate, queste pietre non perdono la propria forma. I diamanti sono i migliori amici delle ragazze. Tiffany! Cartier! Black Starr! Frost Gormham! Parlami di Harry Winston. Parlamene!”
Ovviamente la scena è quella del film “Gli uomini preferiscono le bionde”, una delle più memorabili della storia del cinema. E la canzone “Diamonds Are a Girl’s Best Friend” lo è altrettanto. Con il celeberrimo refrain “I diamanti sono i migliori amici delle ragazze” che è entrato a buon diritto nell’immaginario collettivo contribuendo fattivamente ad aumentare di anno in anno il fatturato delle aziende nominate dalla leggendaria Marilyn e, va da sé, dell’intero comparto. Peraltro non senza la sua dose di sacrosanta verità. Sia sul fatto che col tempo “gli uomini diventano freddi” e sia che “squadrate o arrotondate, queste pietre non perdono la propria forma”. E difatti i diamanti sono storicamente un bene rifugio oltre a essere una costante – almeno sognata, per via dei prezzi spesso alle stelle – nell’orologeria femminile e non solo (tanto per dire, alcuni Rolex Daytona dagli indici con diamanti sono ricercatissimi dai collezionisti). Ma l’orologeria femminile ha un suo notevole peso anche senza i diamanti, come dimostrano alcuni modelli di questa affascinante vetrina, perfetta per il Natale che si avvicina!