CASTELVETRO (Modena) LA CANTINA Settecani porta il Lambrusco su Alibaba, il colosso cinese del commercio elettronico. Grazie al progetto e-Marco Polo, nato a seguito del memorandum di intesa siglato nel 2014 tra l’allora governo Renzi e Jack Ma, fondatore e presidente di Alibaba, con lo scopo di promuovere l’agroalimentare italiano, la cooperativa vitivinicola aderente a Confcooperative Modena ha a disposizione un potente mezzo per far conoscere una delle eccellenze enogastronomiche italiane. «Il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro, soprattutto la versione amabile, sta riscuotendo un buon successo sul mercato cinese online – afferma il responsabile commerciale della Cantina Settecani Fabrizio Amorotti –. Con lo strumento b2c (business to consumer), in pochi mesi sono state vendute on line ai consumatori finali cinesi circa 6 mila bottiglie. Sono numeri che fanno ben sperare. I feedback dei clienti sono ottimi, il punteggio è di 4.9 su 5».