Un'immersione nell'arte di Salvador Dalí attraverso circa 200 opere fra sculture, grafiche e design. Un'esperienza nuova fra interazione e multimedia.

Organizzato da con-fine Art con il patrocinio del Comune di Bologna e con il sostegno di QN Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno, l’evento espositivo dedicato al genio intramontabile di Salvador Dalì (Figueres 1904 - 1989), ha sede a Palazzo Belloni, prestigioso edificio storico bolognese in Via Barberia 19.

Una delle più ricche documentazioni della storia artistica di Dalí, che invita il visitatore a un'esperienza coinvolgente e partecipativa attraverso un percorso interattivo e multimediale. 

A cura del gruppo creativo Loop, eccellenza italiana nella progettazione di tecnologie interattive applicate all’arte e al design, Dalí Experience permette di scoprire gli aspetti meno conosciuti del fantasmagorico artista catalano, con un approccio di ultimissima generazione: i visitatori si immergono nel labirinto della mente poliedrica dell’autore per cogliere i risultati creativi della sua infinita immaginazione, mettendo in campo tutti i sensi per viaggiare in un tour di continua sorpresa e scoperta delle diverse anime del maestro, il cui contributo creativo non è solo associato alla pittura surrealista ma tocca i più diversi e fertili ambiti della cultura del XX secolo: dal cinema alla moda, dal design alla pubblicità, dalla letteratura alla cucina, fino alla psicanalisi, alla fisica delle particelle e alle nuove tecnologie.

Saranno programmati appuntamenti ed eventi “surreali” a 360 gradi in partnership con istituzioni e realtà locali, in un continuo rapporto fuoridentro, online-offline, reale-virtuale.

Sarà disponibile un'app di Realtà Aumentata per osservare il paesaggio urbano con lo sguardo di Dal
í scoprendo gli strani oggetti del suo mondo distribuiti su tutto il territorio, e fare foto da condividerle sui principali social network, dove la mostra avrà una presenza costante con l’hashtag #daliexperience.

Dal
í Experience è, inoltre, la prima tappa di un progetto di ampio respiro e inaugura la centralissima location di Palazzo Belloni, strategicamente posizionata tra Piazza Malpighi e piazza Maggiore. Uno spazio espositivo di circa 800 mq al piano terreno che si propone come punto di riferimento per un nuovo modo di fare mostre in senso interdisciplinare, aperto ed esperienziale.

 

Acquista il biglietto per la mostra qui