Risultati trovati per la ricerca porno

fra tutti i contenuti . Visualizzati da 1 a 10

L'amaro Paese dei festini ai domiciliari Leggi l'articolo completo

STAVO scrivendo una parodia degli arresti domiciliari all’italiana, proponendo un’edilizia adeguata, tipo villa (a Cortina d’inverno, a Porto Cervo d’estate) munita di intercapedini e doppifondi salva documenti. E dotata di locale bagno-doccia-idromassaggio-plurisciacquone, in cui – aprendo tutti [...]

Magnussen: "Il simulatore? E’ come un film porno" Leggi l'articolo completo

Kevin Magnussen continua a credere nell'utilità del viaggio della speranza in Danimarca compiuto lo scorso maggio in compagnia del big boss McLaren Ron Dennis alla ricerca di sponsor e denaro per poter tornare in F1. "Abbiamo spiegato agli investitori che sarebbe importante non solo per me come pilota, ma soprattutto per il Paese in quanto avere un nome nel Circus andrebbe ad attirare molta attenzione - ha raccontato al magazine Motor Sport - Per un attimo c'era anche stata la possibilità di andare in Indy Car, solo che avevo già in programma i test di Barcellona e poi la gara in Australia per sostituire Alonso, quindi è tramontato tutto". "Accettare di non avere un contratto per quest'anno non è stato semplice - ha proseguito - All'inizio mi sono sentito davvero depresso, mentre ora vedo che nel team hanno fiducia nelle mie capacità e vogliono aiutarmi. Il mio unico desiderio è poter riprendere in mano una vera monoposto e gareggiare. Lavorare al simulatore è divertente, però non è per nulla eccitante. Insomma è un po' come guardare un film porno. Sono soltanto immagini, non realtà...". Chiara Rainis

Google contro il 'revenge porn': immagini e contenuti eliminati dalle ricerche Leggi l'articolo completo

Google ha finalmente preso una posizione durissima contro il cosiddetto "revenge porn", nome con il quale si indica un contenuto sessualmente esplicito spesso pubblicato ad insaputa di uno dei protagonisti. In un post sul blog ufficiale pubblicato nel fine settimana, la compagnia ha annunciato che accetterà le richieste di eliminazione di immagini o video da parte delle persone che dimostrano di essere le vittime del relativo sopruso digitale."Le immagini di questo tipo sono intensamente personali e dannose dal punto di vista emotivo, e servono solo a denigrare le vittime, prevalentemente di sesso femminile", scrive la società. Google non può naturalmente cancellare questi contenuti dal web, ma essendo il suo motore di ricerche una parte centrale della navigazione su internet, la modifica avrà probabilmente un impatto importante nella categoria di contenuti.Una modifica di un certo rilievo perché, come sottolinea Google, si tratta di una politica "ristretta" che la società pratica solo su determinati tipi di contenuti estremamente sensibili, come ad esempio in passato è stato fatto con contenuti bancari e firme. Una politica che va contro la stessa "filosofia" di Google, il cui motore di ricerca è stato realizzato come mezzo per offrire tutti i contenuti che possono essere trovati sulla Grande Rete.Resta comunque ancora difficile eliminare i contenuti e perseguire legalmente chi li pubblica anche se gli organi giudiziari di vari paesi del mondo si stanno mobilitando con leggi ad-hoc: "Sappiamo che questo non risolverà il problema. Non possiamo rimuovere file e immagini dai vari siti web, ma speriamo che possa aiutare in qualche modo onorare le ...