Risultati trovati per la ricerca morti bianche

fra tutti i contenuti . Visualizzati da 1 a 10

Da inizio settimana non ha fatto altro che lamentarsi, una volta per la scarsa neve sui percorsi previsti, un'altra per i guadi non segnalati, un'altra ancora per la posizione di partenza. Sta di fatto che Sébastien Ogier continua a guidare la classifica del Rally di Svezia. Forte dello scratch nella Fredriksberg il francese vanta ora 8"8 di vantaggio sul buon Hayden Paddon decisamente a suo agio sulla tanta neve della Vargåsen affrontata perlopiù di traverso. Terzo un altro amante del fondo bianco Mads Ostberg su Fiesta seguito da Andreas Mikkelsen su Polo, autore di qualche sbavatura e da Ott Tänak. Sesto Dani Sordo vittima di una foratura sulla ps 7. Stesso problema per Jari-Matti Latvla, rientrato con il Rally 2 (28°) e velocissimo sulla speciale 8. Settimo lo spettacolare Henning Solberg, quindi Craig Breen su DS3 ed Elfyn Evans su Ford R5, al top tra le WRC2. Decimo Teemu Suninen su Skoda Fabia R5. Ventesimo Thierry Neuville su i20 alle prese con noie alla barra antirollio ed errori vari, poi Khalid Al-Qassimi su Citroën. Solo ventottesimo il collega di colori Kris Meeke, consolato dagli irraggiungibili 43 m di salto sull Colin Crest. Infine ritiro per Lorenzo Bertelli per protestare contro il mancato coinvolgimento dei piloti da parte di FIA e promoter nelle decisioni circa lo svolgimento delle prove. La sua voce unita a quella di diversi colleghi ha comunque portato all'annullamento del penultimo stage della manifestazione, la Lesjöfors di 15 km, prevista per domenica mattina alle 10.07. CLASSIFICA DOPO LA PS 8 1 Ogier Volkswagen Polo R WRC 2 Paddon Hyundai I20 WRC +8’8 3 Ostberg Ford Fiesta RS WRC +28’1 4 Mikkelsen Volkswagen Polo R WRC +38’1 5 Tänak Ford Fiesta RS WRC +57’9 6 Sordo Hyundai I20 WRC +1’40’5 7 H.Solberg Ford Fiesta RS WRC +1’43’5 8 Breen Citroën DS3 WRC +1’50’4 9 Evans Ford Fiesta R5 +3’36’8 10 Suninen Teemu Skoda Fabia R5 +4’05’6
(ANSA) - CESENA, 13 FEB - Cesenatico ricorda, con varie iniziative, la prematura scomparsa di Marco Pantani, morto il 14 febbraio 2004 in un residence di Rimini. Domani, per il 12/o anniversario della morte, sono tanti i [...]
(ANSA) - ROMA, 13 FEB - Continua il calo, nel complesso, degli infortuni sul lavoro, ma torna a salire dopo un decennio in continua discesa il numero dei morti nel 2015: in totale le denunce all'Inail di [...]
(ANSA) - ROMA, 13 FEB - L'ex nazionale bulgaro Trifon Ivanov, fra i protagonisti dei Mondiali 1994 in Usa (fu anche avversario dell'Italia nella semifinale disputata a New York il 13 luglio), è morto per un attacco [...]