Roma, 11 gennaio 2018 - "L'Italia ha fatto un ottimo lavoro nel 2017, cui rendo omaggio, per ridurre la destabilizzazione causata dal fenomeno migratorio. Ha tutto il mio rispetto per il lavoro condotto". Così il presidente francese Emmanuel Macron in conferenza stampa a Palazzo Chigi con il premier Paolo Gentiloni. Sulle questioni migratorie - risponde Gentiloni - "abbiamo ottenuto risultati importanti, nel 2017, nel contrasto ai trafficanti di esseri umani, siamo orgogliosi di aver tenuto insieme la lotta ai trafficanti con la solidarietà e l'accoglienza. Pensiamo che le politiche europee debbano andare in questa direzione".

image

L'ELOGIO - Macron ha anche sottolineato che "l'Italia entra in un periodo elettorale. Voglio sottolineare quanto sono stato contento di lavorare con Paolo Gentiloni in questi mesi, la sua azione in Italia e in Europa ha consentito di avviare una nuova dinamica". E insiste: "Spetterà al popolo italiano esprimersi e decidere" nelle vicine elezioni politiche "ma consentitemi che l'Europa ha avuto molta fortuna ad avere Gentiloni negli ultimi mesi nella sua funzione. Un'Italia che crede nell'Europa è buona e positiva per l'Europa: mi auguro che possiamo continuare il lavoro importante e ambizioso che abbiamo avviato".

image

IL TRATTATO - "Abbiamo deciso di istituire un trattato del Quirinale - ha poi spiegato Macron -. Giorno dopo giorno quello che facciamo è importante e non è inferiore ma complementare al rapporto franco-tedesco. Abbiamo voluto dargli una forma nuova. E l'obiettivo è strutturarlo, come è per il Trattato di Versailles con Berlino, per poter dare nuove prospettive, nuove forme di cooperazione che ci consentano di andare oltre". E informa: "Ora se ne occuperà un gruppo di alto livello" e "il lavoro sarà concluso nel prossimo vertice bilaterale in Italia nel 2018", ha informato Macron.