Venezia, 15 dicembre 2016 - Bufera su Alessandra Moretti. La capogruppo del Pd in Consiglio regionale Veneto aveva infatti comunicato - prima del 'ponte' dell'8 dicembre - di non poter partecipare alla discussione sulla Legge di Stabilità "per motivi di salute". E non ci sarebbe stato nulla di strano se sul suo account Instagram non fosse comparsa una foto di lei sorridente (con tanto di terzo occhio) a Jaipur, in India, accompagnata dalla didascalia "un viaggio che apre gli occhi sul mondo".

Da quanto appurato Alessandra Moretti si trovava all'estero per prendere parte al matrimonio di Jorge Sharma, un noto e ricco imprenditore del settore orafo che opera a Vicenza e che ha organizzato quattro giorni di festa invitando sia lei sia l’assessore alla sicurezza di Vicenza, Dario Rotondi.

Immediata la polemica, che però la stessa esponente dem definisce "surreale". "Ho avuto la febbre, sono partita dopo per l'India per un viaggio programmato da tempo e poi mi sono riammalata lì per alcuni giorni e adesso sto tornando. Mi sembra una cosa surreale che mi debba giustificare", ha dichiarato Moretti ai microfoni di Radio Capital. "Non siamo in un'aula di tribunale. Trovo davvero surreale questo interesse per il mio stato di salute e per la mia vita privata", ha aggiunto. 

Sul piano formale, da quanto si apprende in sede consigliare veneta, in effetti non ci sarebbe alcun obbligo da parte di un consigliere di comunicare la motivazione della sua assenza ai lavori se non per 'missione'. A smorzare i toni anche il suo collega Pietro Ruzzante: "Alessandra Moretti in India a un matrimonio? Stiamo lavorando su decine di emendamenti alla legge di stabilità regionale, che riguardano il sociale e il lavoro. Ma se ci si chiede se lei è assente perché non ci si chiede che anche il governatore Zaia non è in aula mentre si discute la finanziaria?", tuona.