Anche per questo 2016 la FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) ha condotto un'indagine, in collaborazione con Format Research, su un campione statisticamente rappresentativo della popolazione italiana. Lo scopo: capire dove e con chi gli italiani hanno intenzione di trascorrere Natale e capodanno.

NATALE
Dall'indagine è emerso che la stragrande maggioranza (87,7% del campione) trascorrerà il pranzo del 25 dicembre nelle proprie abitazioni, in compagnia di amici e parenti. Solo il 9,2% degli intervistati ha deciso di mangiare in un ristorante o altro locale pubblico, mentre l'1,8% pranzerà in un ristorante all'estero.

Il costo medio di un pranzo natalizio sarà di 51 euro. La metà dei ristoranti che saranno aperti il 25 proporrà un menù tutto compreso ma con le bevande escluse, mentre il 27,8% proporrà un menù comprensivo di bevande. Infine, il 22,2% si affiderà alla carta come fosse un giorno uguale agli altri.

CAPODANNO
Circa il 14,7% del campione intervistato aspetterà la mezzanotte in un ristorante o altro locale pubblico: ad affollarli saranno soprattutto giovani residenti al nord e non coniugati. La maggior parte degli interpellati (l'85% del campione) trascorrerà il 31 dicembre fra le mura domestiche, deliziandosi con le portate del tradizionale cenone preparate in casa: sono soprattutto gli over 55, i residenti nelle grandi aree metropolitane del nord est e le famiglie.