Bici elettriche crescono. Anzi, si rimpiccioliscono: Smacircle S1 è una e-bike pieghevole che, se esistesse una competizione del genere, potrebbe venire considerata la più piccola del mondo.

SI PIEGA IN CINQUE
Il progetto è stato inserito nel circuito di Indiegogo per ottenere un finanziamento in crowfunding. I contenuti della pagina hanno decisamente funzionato, dato che la cifra richiesta è stata quasi quadruplicata dopo pochi giorni e ora la società può partire con la produzione. La bici pesa solo 7 chili e si ripiega, con cinque semplici mosse, fino a raggiungere un'altezza di 50 centimetri ed entrare in uno zaino. Ha caratteristiche presenti in altre due ruote elettriche, anche se 'ridotte', con una batteria da soli 20 km di autonomia (si ricarica completamente in 150 minuti).


È DAVVERO UNA BICI?
Facciamo un po' fatica a definire la S1 una bici, come fanno i suoi progettisti. Con quelle microruote e l'assenza di pedali, sembra più una via di mezzo fra un Segway, un motorino elettrico e un monopattino. Comunque sia, c'è dietro tanta ricerca sul risparmio di energia, tempo e spazio, e in effetti il mezzo ha qualcosa di innovativo e avveniristico. Ha anche una apposita app per sincronizzarla bici allo smartphone e tracciare i percorsi, monitorare i dati su distanza, velocità e consumo e rendere impossibile il furto da parte dei malintenzionati (impedisce l'azionamento dell'acceleratore).
A meno che non siate fra gli early bird, i primi cento acquirenti che la pagheranno 649 dollari, il prezzo è di 799 dollari.