Montecarlo, 5 giugno 2017 - Una fashion week ancora piccola ma molto promettente quella che si è svolta in questi giorni a Montecarlo con dieci interessanti defilè. Tra questi ha avuto molto successo quello di Chara Boni che ha spopolato con la sua Petite Robe e con una collezione dedicata al beachwear che le ha regalato consensi e applausi a sottolineare, ancora una volta, il momento felice che il brand lanciato dalla stilista fiorentina nel 2007  con un tessuto unico, pratico e duttile, sta vivendo. Per la Montecarlo Fashion Week, Chiara Boni ha disegnato una capsule di 25 abiti anticipazione della SS 2018, che hanno sfilato sulla passerella al Chapiteaux de Fontvieille.

Profondi scolli a cuore e silhouette a sirena, esaltano le forme sinuose del corpo femminile e vestono alla perfezione una donna che ama essere attraente in ogni istante. Gonne lunghe dalle forme ampie e strutturate abbinate a sensuali costumi da bagno monocromo si alternano ad abiti da sera impreziositi da giocose maniche a sbuffo e baschine, e agli “iconici” e immancabili, stagione dopo stagione, jumpsuit. La nuova Beachwear Collection reinterpreta asimmetrie ispirate alle linee essenziali di un gioco geometrico di volumi, in cui predominano il bianco e nero. Intarsi a laser, occhielli ed anelli sulle scollature, scoprono la pelle con maliziosa seduttività.

Non sono mancati in passerella esclusivi turbanti, semplici cuffie alternate a cuffie e fasce da cui "sbocciano" fiori stilizzati, realizzati nel medesimo tessuto che contraddistingue le collezioni Chiara Boni La Petite Robe, dando all’intera capsule un tocco raffinato dal sapore retro. A partire da questa stagione, la Beachwear Collection inizialmente realizzata solo per il mercato americano, sarà in vendita anche in Europa. Un assaggio dei capi più esclusivi si può già trovare presso l’esclusiva boutique monegasca Eleven e nella boutique dell’Hotel Du Cap-Eden-Roc. 

Molto forte il successo del brand nel mercato americano conquistato con solidità fin dal 2010, con distribuzione nei maggiori Department Store e Specialty Store statunitensi. A settembre 2015, Chiara Boni La Petite Robe inaugura la sua prima boutique monomarca a Milano, seguita a novembre 2016 da un’altra apertura a Roma. A fine agosto poi il salto sempre in America con la prima boutique a Los Angeles. Poi dovrebbe toccare a New York dove la stilista sfila ad ogni fashion week. Chiara Boni La Petite Robe ha chiuso il 2016 a 18 milioni di fatturato con un incremento del 53% sull’anno precedente e prevede di chiudere il 2017 con un ulteriore crescita che si aggira intorno al 30%.