Parigi, 24 gennaio 2017 - Lily-Rose Depp esce nel gran finale dell'haute couture di Chanel nel Grand Palais trasformato nell'atelier della maison di rue Cambon a Parigi, tra altissimi specchi e mazzi di candide calle, vestita da sposa ma tutta di rosa confetto. E' il colpo di scena, colpo da maestro, di Karl Lagerfeld che da molti anni ridisegna con grinta e immenso successo l'allure di Mademoiselle Gabrielle Chanel, per tutti e per sempre solo Coco. E infatti la diciassettenne più amirata al mondo perchè fresca pupilla del grande stilista e immagine di questa galattica maison, dopo aver fatto il girotondo della passerella va dritta dritta a baciare e abbracciare Karl e poi, con gesto protettivo, lo abbraccia intorno alla vita e lo porta all'applauso dei 170 ospiti ad ognuno dei due defilè in programma stamattina. Lo applaude per fortuna sorridendo anche l'algida Anna Wintour seduta sui divani bianchi della prima fila e sempre sotto una tempesta di flash per il suo caschetto perfetto. 

Poi tornano per farsi ammirare le supertop del defilè Chanel, prime fra tutte Bella Hadid e Kendall Jenner, anche loro coi capelli tagliati e appiccicati alla testa col gel, il trucco luminoso e quasi invisibile, i piccoli cappelli che ricordano le pagliette di Coco degli anni Venti portati all'indietro a nascondere micro chignon. Una sfilata scintillante di abiti da sera di paillettes d'argento tutti bordati alle spalle e all'orlo di marabù rosa, in segno di revival e di immenso romanticismo.

 Per il giorno Chanel tiene fede ai suoi classici tailleur di tweed leggero per l'estate 2017, mantiene la lunghezza al ginocchio, le giacche strette in vita da una bella cintura che spesso sfiora il seno tanto è portata in alto (le modelle, si sa, sono utrapiatte!), gli abiti che sono dei rinnovati robemanteaux con motivi di morbidezza e di pieghe sul ventre e sui fianchi, come un po' ad anfora. Non mancano e sono una sorpresa delle gonne da cocktail o da gran ballo a ruota, molto anni Cinquanta, e nemmeno dei preziosi stivali tempestati di cristalli. Segno di fidelizzazione al brand Chanel il braccialetto di perle portato attorno alla caviglia e sopra le decolletè di pelle argentata, le giacche con un accenno di spalline alte, il giallo paglierino e il verde acqua come colori vedette insieme al rosa che impera anche nel miniabito a balze e fiocchi, tutto un festone festoso.

Segno distintivo della prossima estate Chanel anche la mantellina di marabù per proteggersi dalla brezza della sera, specie se si infossa un seducente abiti a sirena di raso grigio nuvola. Nel complesso una bella sfilata, molto nel Dna della maison, con una punta di restaurazione che visti i tempi che viviamo sembra molto avanti.