Sfilate

Parigi, 26 settembre 2017 -  "Stasera ho voluto ricordare un grande uomo e un grande imprenditore come Pierre Bergé". Così parla, alla fine della sfilata 'Saint Laurent', il direttore creativo Anthony Vaccarello, mentre la Tour Eiffel in apertura e chiusura del defilé brilla di luci glitterate. E' il ricordo di tutta Parigi per Bergé che è scomparso solo pochi giorni fa e che è uno dei padri fondatori della couture francese contemporanea.

Duemila persone sulla Fontana del Trocadéro, trasformata in una piazza di cemento, spoglia e quasi lunare, da Anthony Vaccarello, che ha rieditato in modo modernissimo e sorprendente tutte le icone dell'immenso Yves Saint Laurent.

IL VIDEO DELLO SHOW

Modelle con le gambe in mostra, sui sandali tacco 12 bordati di piume, indosso gli shorts di pelle nera e camicette di stile vittoriano molto sexy. Nel gran finale le top hanno sfoggiato dei tutu di seta nera, molto gonfi, alcuni meravigliosi di piume di struzzo bianche in ricordo dell'alta moda dei tempi d'oro della Maison. Ad applaudire Vaccarello ci sono Lenny Kravitz, Naomi Campbell, Kate Moss che abbraccia Catherine Deneuve

Stasera Anthony Vaccarello ha dato una grande lezione di stile contemporaneo.

dall'inviato EVA DESIDERIO

 

Sport Tech Benessere Moda Magazine