Il clima autunnale non è amichevole con i nostri capelli. Non c’è stiratura o piega che tenga: ci si prepara per il lavoro, si esce di casa e in un attimo, ancor prima di raggiungere l’ufficio, ci si ritrova con capelli gonfi e crespi, ricci sfibrati e lisci mosci. Cosa possiamo fare per migliorare la situazione? Si parte dall’inizio, dal lavaggio. Ecco i nostri suggerimenti.

NO AI TROPPI LAVAGGI
Accantonato il periodo estivo, durante il quale era necessario lavare i capelli ogni giorno, ora diminuiamo i lavaggi e scegliamo dei prodotti di qualità, che garantiscano idratazione e che proteggano il capello e non lo indeboliscano ulteriormente.

COME ASCIUGARE I CAPELLI
Una volta uscite dalla doccia, frizioniamo i capelli con l’asciugamano, applicando prima un prodotto che contenga film protettivi, in crema o spray. In questo modo eviteremo che l’azione del phon, con il suo calore, sia pericolosa per il capello. Controllate gli ingredienti all’interno del prodotto: un trattamento alla cheratina farà sì che l’umidità non penetri nel capello.

PHON SÌ, MA NON TROPPO CALDO
Spesso si ha fretta e l’asciugatura con il phon avviene in velocità, con conseguente effetto “scopa di saggina” o capello elettrizzato. Coccoliamo i capelli, lavorandoli con una spazzola tonda e morbida e direzionando l’aria calda dall’alto al basso. Chi ha i ricci e vuole mantenerli ben disegnati, può applicare una mousse modellante sui capelli bagnati (solo sulle punte però!) e poi asciugarli con il diffusore. Potete anche scegliere delle ciocche e arrotolarle su loro stesse per poi fermarle con una forcina e puntare il caldo su di esse.

E ALLA FINE LA PIASTRA
Chi desidera una chioma perfettamente liscia, può usare la piastra di ceramica che non superi la temperatura di 160°. Applicate un protettivo sul capello e poi, di ciocca in ciocca, stirarli.

PROTEGGERE I CAPELLI
Se piove molto forte, potete indossare un cappello (scegliendo un modello a tesa larga che non segni la piega), oppure un cappuccio, così da ridurre al minimo il rischio che le gocce rovinino la messa in piega. Altrimenti potete optare, dopo l’asciugatura, per una pettinatura realizzata ad hoc per la giornata. Servitevi di gel o schiuma per fissarla.

Leggi anche:
- Tinta per capelli a casa: gli errori più comuni
- I consigli per scegliere il correttore giusto
- I cibi antiage per combattere l'invecchiamento cellulare