Bologna, 15 marzo 2017 - Una città in festa per la sua fiera più importante ed internazionale: Bologna da domani comincia a festeggiare i 50 anni del Cosmoprof Worldwide Bologna 2017 e lo fa con una serie di eventi (anche in Galleria Cavour da domani al 22 prossimo), con padiglioni rinnovati per la manifestazione clou dal 17 al 20 marzo, con prodotti sempre più innovativi e sempre più naturali. E per questa celebrazione del progetto sbocciato in modo pionieristico nel 1967 e che oggi vanta fiere "gemelle" anche a Las Vegas e Hong Kong, ecco gli stanziamenti e il sostegno del Ministero per lo Sviluppo Economico e dell'ICE col piano speciale per il Made in Italy e l'accoglienza di buyers e stampa dal mondo. "I nostri numeri sono in crescita - spiega il presidente di Cosmoprof Franco Boni - sia sul fronte degli espositori che dei visitatori e anche il giro di affari è in aumento grazie alla politica di internalizzazione del brand Cosmoprof. Aumentano le collettive nazionali che salgono quest'anno a 29, cinque in più per le new entry di Argentina, Cile, Emirati Arabi, Lettonia e Giappone: Nel giro di tre anni - continua Franco Boni - da qui al 2020 l'obiettivo è quello di continuare a incrementare il valore del sistema Cosmoprof per raggiungere un giro di affari di 110-115 miliioni di euro, di cui 80 messi a bilancio da BolognaFiere".

Positività ed entusiasmo sono il segreto della fiera che stavolta punta alla bellezza multietnica, con un interesse particolare anche dei visitatori dalla Corea del Sud paese che è appassionato di fashion.

Come sempre Cosmoprof è promosso e organizzato da BolognaFiere con Cosmetica Italia, che festeggia anche lei 50 anni di impegno per la bellezza e  dà appuntamento in Galleria Cavour da domani  per celebrare con cittadinanza e consumatori l'anniversario  dalla sua fondazione. 

L’esclusiva location in centro Bologna ospita infatti l’installazione interattiva, composta da un totem con schermi touch screene da una selfie station, voluta dall’Associazione nazionale delle imprese cosmetiche per raccontare al pubblico le diverse sfaccettature del settore: valore culturale, sociale ed economico. 

"I cinquant’anni di Cosmetica Italia raccontano innanzitutto la storia di aziende, spesso di piccole e medie dimensioni e giunte ormai al terzo o quarto passaggio generazionale, che sono l’archetipo virtuoso dell’imprenditoria italiana - racconta il presidente di Cosmetica Italia Fabio Rossello - Questi cinque decenni sono stati caratterizzati da profonde evoluzioni del contesto, che hanno portato cambiamenti nelle categorie di prodotto, nei canali di vendita e nelle fiere. La nostra Associazione è cresciuta nel tempo, si è inserita nel contesto internazionale rappresentato da Cosmetics Europe ed è diventata parte della classe dirigente del sistema economico del nostro Paese. Mezzo secolo di storia vissuto a tu per tu con i nostri interlocutori in maniera molto concreta, cogliendo la necessità del cambiamento, fondamentale per tutte le Associazioni di categoria". 

Cosmetica Italia completa il ricco calendario di iniziative e attività ideate per la celebrazione del suo 50esimo anno di vita con una campagna di comunicazione pensata per trasmettere il valore dell’utilizzo quotidiano di cosmetici, preziosi alleati del benessere degli individui. I cinque soggetti della campagna “vestiranno” gli spazi istituzionali dedicati all’Associazione a Cosmoprof (Mezzanino - Padiglione 21N) e saranno la veste grafica del totem interattivo in Galleria Cavour; in più, diventeranno delle card su cui lasciare il proprio messaggio sulla cosmetica, sempre all’insegna del motto #lasciamoilsegno!

Ma sarà domani sera la gran serata di Cosmoprof con lo spettacolo di danza Roberto Bolle & Friends che di fatto aprirà montanamente le danze del salone che invece si inaugura proprio venerdì a BolognaFiere e proprio con la presenza del grande ballerino già all'apertura degli stand. Un modo nuovo e molto affascinante per unire la cultura dello spettacolo al top con la cultura per la bellezza e la cura di sè che è alla base della filosofia del salone. 

Bella l'idea di realizzare per i 50 anni di Cosmoprof Wordwide Bologna un profumo in limited edition che continene bergamotto di Calabria, mandarino giallo di Sicilia, iris fiorentino, fiori d'arancio, semi d'ambretta, vetiver, sandalo, ambra bianca, tutte  le essenze che compongono l'opera olfattiva realizzata dal naso profumiere Luca Maffei. Una fragranza che celebra il successo di un'idea e di un percorso nato nel 1967, una colonia che esalta la storia della tradizione profumiera italiana e la proietta nel contemporaneo proprio come è nella filosofia di Cosmoprof che ha sempre giocato d'anticipo, anche sulla società e il costume, puntando sull'innovazione di prodotto e sulla natura che negli ultimi anni sta dettando legge al salone che presenta le novità di 2.677 aziende (167 in più del 2016), di cui il 73% straniere da 69 paesi di provenienza: e già si prevede una crescita di visitatori del +10% almeno ai preregistrati sul sito web.

L'anno scorso sono venuti a Bologna per Cosmopro 250.000 persone, di questi 87.000 dall'estero, con pieno coinvolgimento dei buyers che danno impulso al business della cosmesi e della profumeria che ha un caposaldo nell'Accademia del Profumo. Tutto la città coinvolta dalla fiera, con la campagna ideata e scattata da Oliviero Toscani, Già da ieri molti eventi, convegni e installazioni in onore della bellezza e dei suoi nuovi pianeti, per lei e oggi molto anche per lui vista la sezione speciale dedicata al maschio barbuto con il primo raduno internazionale dei barbieri, United Barbers Show e visti i tanti dibattiti sui trattamenti anti-age e su quelli delle Spa termali o di città. Non mancheranno le creme che contengono oro puro, gli anti-age dai semi di uva, gli strumenti per massaggiare viso e corpo di ultima generazione che si possono portare in borsetta accanto all'IPhone all'IPad.