Sebbene una recente ricerca australiana suggerisca che le donne amino maggiormente gli uomini con la barba rada e poco curata (ne abbiamo parlato qui), è ancora presto per decretare il canto del cigno delle "pelurie" folte, caratterizzate da texture più marcate. 
 
Le barbe oversize, modello hollywoodian o in stile hypster, rimangono un trend molto forte, che fa perno sul mito del maschio colto e metropolitano, ma dall'indole un po' selvaggia. Tuttavia sarebbe un errore confondere la praticità che deriva dal dire addio al rasoio, con l'idea che non servano comunque regole e applicazione. Ecco 5 consigli per coltivare una barba perfetta.
 
PRONTI, PARTENZA, VIA
Per partire con il piede giusto occorre una rasatura altrettanto perfetta: lo step "zero" è quindi un viso completamente glabro, ottenuto con un passaggio (delicato) anche in contropelo. Da lì in poi si lascia via libera alla peluria, con la consapevolezza che ognuno ha i suoi tempi di crescita. Difficile ottenere risultati importanti prima di 4-6 settimane: quindi, niente fretta.
 
SUPERARE GLI OSTACOLI
La fase iniziale di crescita è la più insidiosa, perché i possibili pruriti accrescono la tentazione di riprendere in mano la lametta. Intanto, evitate di grattarvi: si rischia solo di irritare ulteriormente la pelle, aggiungendo fastidio al fastidio. Raggiunta una certa lunghezza la situazione si normalizza da sé: nel frattempo, spazio a detergenti neutri e creme idratanti che favoriscono la buona salute della pelle.
 
PRIMA SFORBICIATA
Fino a quando la barba non è lunga almeno 1 centimetro, tenete nel cassetto gli strumenti del mestiere, quali forbici e trimmer. Solo allora è il caso inaugurare la prima "pulita", pareggiando le irregolarità e tratteggiando i contorni sulle guance, intorno alla bocca e all'altezza del collo.
 
A CIASCUNO LA SUA BARBA
Una volta raggiunta una lunghezza soddisfacente, bisogna decidere la forma finale da dare al tutto. Potete trarre ispirazione dalle grandi star del jet set, senza però dimenticare che lo stile giusto è quello che si adatta meglio al vostro tipo di barba (c'è chi ce l'ha uniforme e chi no), nonché alle fattezze del vostro viso. Non affidatevi solo al fai da te: per un risultato ottimale vale pena provare l'ebbrezza di un barber shop, dove beneficiare dei consigli e delle forbici di un esperto del settore.
 
MANUTENZIONE CERTOSINA
Mantenere una barba che fa invidia, non significa solo spuntarla qua e là, ma anche trattarla con i prodotti giusti, con la stessa cura che si ha di norma per il capelli. La prassi prevede di lavarla 2-3 volte alla settimana, combinando l'azione di uno shampoo specifico e di un balsamo idratante, così da igienizzare senza squamare la pelle. Una passata regolare con un'apposita spazzola a setola dura aiuta a rimanere puliti e prevenire la formazione di nodi, mentre l'applicazione di un olio naturale nutre la peluria, mantenendola morbida e profumata per tutta la giornata.