Roma, 21 dicembre 2016 - L'atmosfera natalizia è arrivata anche sulle dune del deserto del Sahara. In una zona nei pressi della cittadina di Aïn Sefra (Algeria), infatti, è scesa la prima neve dopo ben 37 anni. Il risultato è stato un suggestivo effetto ottico creato dal contrasto della neve sulla sabbia rossastra.

PRECIPITANO LE TEMPERATURE
Sull'Algeria si è abbattuto un ciclone afro-mediterraneo che ha portato con sé un'aria artica. La temperatura nelle zone più basse della catena montuosa dell'Atlante, che raramente scende sotto i 20 gradi, è quindi precipitata sotto lo zero, provocando perturbazioni nevose che hanno imbiancato le sabbie rosse del deserto. L'area più colpita è stata quella attorno ad Aïn Sefra, cittadina di 54mila abitanti a circa 1000 metri sopra il livello del mare.

UNA GIORNATA DI NEVE NEL DESERTO
La prima nevicata della storia in questa zona è avvenuta il 19 febbraio 1979, quando i fiocchi sono scesi solamente per mezz'ora. Ieri, invece, la neve ha ricoperto il deserto del Sahara sia di giorno che di notte, regalando uno spettacolo insolito durante le prime ore del mattino di oggi. Il ciclone afro-mediterraneo in questione è diretto verso l'Italia.